11 novembre, Tanti auguri a “Mr Ass” Billy Gunn

Il 10 novembre 1963 nasce Billy Gunn. Una carriera tra alti e bassi (più questi ultimi) che lo ha tenuto in WWE fino al licenziamento finale per violazione del programma Wellness

0
634

Chi si intende di Wrestling è abituato a ricordarsi anche delle vecchie glorie del passato. Capita spesso che ricompaia quel nome e quel personaggio che scatena una dose di bei ricordi nel pubblico. Billy Gunn è uno di questi. L’ex performer della WWE, recentemente licenziato a causa della violazione del programma Wellness, compie oggi 56 anni.

GLI INIZI IN WWE E LA DX

Gunn esordisce nella WWF a trent’anni, nel 1993, formando un coppia con il fratello (non nella vita reale) Burt Gunn. I due vinsero subito due volte i titoli di coppia ma furono costretti a renderli vacanti in seguito ad un intervento medico di Billy. I Gunn brothers li riconquistarono un’ultima volta prima di separarsi definitivamente. Il wrestler di Orlando iniziò così la sua carriera da solista nella Federazione di Stanford. Quasi subito, fondò un tag team con Jesse James chiamato The New Age Outlaws. I due puntarono le cinture di coppia ma non riuscirono a conquistarle. In seguito entrarono a far parte come membri della DX Generations insieme a Shawn Micheals e Triple H. James e Gunn vinsero le cinture di coppia per ben cinque volte sia come New Age Outlaws che come membri della DX.

Nel 1999, Gunn e James si separarono per vincere titoli da solisti; Gunn puntò il titolo intercontinentale posseduto da Ken Shamrock. Alla Royal Rumble del 1999, Gunn fallì l’assalto alla cintura. A seguito del fallito colpo al titolo intercontinentale, Gunn vinse il titolo Hardcore contro Hardcore Holly per poi riperderlo a Wrestlemania 25 sempre per mano di Holly. A Backlash dello stesso anno, i New Age Outlaws si riunirono per un ultimo match. Gunn scelse di lasciare la DX Generations e di allearsi solo con Triple H. Grazie all’aiuto dell’attuale dirigente WWE, Gunn riuscì a vincere il torneo King of the Ring che rimane tutt’ora il punto più alto della sua carriera.

In seguito alla vittoria del torneo, Gunn iniziò una breve faida con The Rock per poi riunire ancora una volta i New Age Outlaws. Dopo la reunion, Billy Gunn e Road Dogg vinsero il titolo di coppia contro The Rock e Mankind. I due persero i titoli per mano dei Dudley Boyz e, in seguito, Triple H sciolse l’alleanza con Billy Gunn che si ritrovò nuovamente a combattere da solista. Gunn riuscì a vincere il titolo intercontinentale contro Eddie Guerrero per poi perderlo dopo sole due settimane per mano di Chris Benoit. In seguito, nella WWE, Gunn visse una parabola sempre più discendente che lo portò a lasciare la Federazione nel 2002.

TNA, CIRCUITI INDIPENDENTI E LICENZIAMENTO

Nel febbraio del 2005, Billy Gunn debuttò nella federazione TNA – Total Nonstop Action. Gunn rimase nella TNA per circa 4 anni, durante i quali tentò l’assalto a vari titoli senza conquistarne però nessuno. Gunn fu costretto a cambiare nome debuttando prima come NIN, poi come The Outlaw – il fuorilegge. Nella TNA non ebbe particolare successo ma si riunì con alcuni ex compagni della DX Generation. Nel 2009 Gunn Lasciò la TNA e finì al lottare per il circuito indipendente.

Durante il periodo del circuito indipendente, Gunn si riappropriò del suo nome ed ebbe la possibilità di riunirsi al suo vecchio compagno Road Dogg Jesse James, formando per una serata i The New Age Outlaws. Anche Dogg infatti, aveva lasciato la federazione di Stanford per la TNA e poi è finito a combattere anch’egli nel circuito indipendente. Oltre all’ex partner, Gunn ebbe la possibilità di riunire una stable della DX grazie a X-pac, finito anch’egli nel circuito. Nel luglio 2012, torna in WWE grazie alla puntata speciale di Raw 1000 nel quale si riunisce per una sera con la DX Generation.

La WWE lo riassume come trainer non facendogli trascurare però qualche match nel quale appare sempre in coppia con l’ex partner Road Dogg. I due riusciranno anche a rivincere i titoli di coppia contro i fratelli Rhodes (Cody e Goldust) alla Royal Rumble 2014. I due persero poi i titoli contro gli Usos a Wrestlemania XXX. Gunn venne assunto come trainer per il programma della WWE Tough Enough. Dopo essere stato scoperto positivo a sostanze dopanti e stupefacenti, venne licenziato in tronco dalla WWE e la sua carriera si chiuse lì.

Stefano Berardo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here