14 gennaio, buon Compleanno ‘Hacksaw’ Jim Duggan

Un'asse di legno 2x4, la bandiera americana sventolata al cielo e l'urlo "HoooHoooo" con tanto di pollice su verso il pubblico: poche cose per poter riconoscere il personaggio dell'"Accadde Oggi" di cui tratteremo a breve, ovvero "Hacksaw" Jim Duggan

0
105

Gennaio è il primo mese dell’anno e in WWE significa solo una cosa: è tempo della Rissa Reale, la Royal Rumble! 30 uomini, tutti contro tutti, 1 solo vincitore. La posta in palio? Un match per il titolo mondiale nell’evento più grande dell’anno, Wrestlemania. Tanti uomini hanno vinto questa battaglia di un’ora e più per la sopravvivenza, tra i quali Hulk Hogan, John Cena, ‘Stone Cold’ Steve Austin, Shawn Michaels e tanti altri, ma oggi celebriamo la carriera e il compleanno del primo storico vincitore di un Royal Rumble match: ‘Hacksaw’ Jim Duggan.

I PRIMI PASSI VERSO IL RING

Nato nel 1954 a Glens Falls, nello stato di New York, Duggan è uno dei pochi casi di wrestler che, ancora oggi, gode di tanto supporto dal pubblico americano, nonostante il palmares privo di titoli. Background classico da ex-giocatore di football, entra nel mondo del wrestling nel 1979, grazie all’aiuto di Fritz Von Erich (membro della famosissima famiglia Von Erich) e di Peter Maivia (nonno di Dwayne ‘The Rock’ Johnson). Dopo aver trascorso 5 anni in alcune federazioni del Mid-South americano, firma con l’allora WWF nel 1987, debuttando nella terza edizione di Wrestlemania.

ASSE, BANDIERA E POLLICE SU: IL PERIODO IN WWF

La sua gimmick è una delle più famose della storia del wrestling: costume blu (con ginocchiere e stivali abbinati), l’asse di legno (la sua famosa ‘2×4’) e una bandiera americana sventolata durante la sua entrata, il tutto condito dal suo inconfondibile urlo “HoooHooooo!!!” e dal pollice in su verso i tifosi. Interpretando il ruolo del boscaiolo patriota un po’ stralunato, Duggan entra nel cuore dei fan della WWF (poi divenuta WWE), combattendo contro tutti i nemici della nazione dalla bandiera a stelle e strisce: storici i suoi feud contro il russo Nikolai Volkoff e l’iraniano The Iron Sheik, e, come detto prima, fu il primo vincitore del Royal Rumble match nel 1988 (in quell’anno il match comprendeva solo 20 partecipanti e non c’era un premio particolare per il vincitore).

GLI ULTIMI ANNI DI ATTIVITA’

Passò alla WCW nel 1994, riuscendo a vincere, nei suoi 7 anni di esperienza (in cui gli venne diagnosticato un cancro ai reni), il titolo degli Stati Uniti e il titolo TV (che trovò in un bidone dell’immondizia, gettata da Scott Hall). Riapparirà in WWE nel 2005, continuando a lottare sino al 2009, e infine nel 2011, anno in cui venne inserito nella Hall Of Fame della federazione di Stamford, garantendosi lo status di ‘Leggenda’.

TANTI AUGURI ‘HACKSAW’!

Gaetano Bonanno

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here