17a giornata, Bundesliga: Dortmund campione d’inverno. Bayern secondo

Il Dortmund batte il M'Gladbach per 2-1. I bavaresi sbancano Francoforte con un super Ribery

0
287

Ultimo weekend del 2018 ricco di gol ed emozioni quello della 17a giornata di Bundesliga, condito da ben 28 reti e soltanto un pareggio. La situazione, in termini di graduatoria, conferma lo straordinario momento del Borussia Dortmund, che grazie alla vittoria nello scontro diretto contro il Borussia M’Gladbach, si è laureato campione d’inverno con 6 punti di vantaggio dal Bayern secondo, vittorioso per 3 a 0 sul campo dell’Eintracht. Restando tra le zone alte, importanti successi in chiave quarto posto anche per Lipsia e Wolfsburg. In coda, pesanti vittorie esterne per Fortuna Dusseldord e Hannover.

DORTMUND IMPLACABILE. OK BAYERN, LIPSIA E WOLFSBURG

Ad inaugurare l’ultimo weekend di calcio tedesco è stata la capolista Borussia Dortmund, che nell’anticipo del venerdì sera, ha battuto il M’Gladbach per 2 a 1. Gli uomini di Favre ripartono subito con l’acceleratore premuto, dopo il clamoroso passo falso di Dusseldorf, riuscendo a superare l’altro Borussia, grazie alle reti di Sancho e del capitano Marco Reus. Per gli ospiti, inutile la rete del momentaneo pari di Kramer.

Quinto successo di fila per il Bayern Monaco, che battendo l’Eintracht per 3 a 0, ha chiuso il 2018 da secondo in classifica. Alla Commerzbank Arena, i bavaresi sfruttano le folate di un Ribery in grande spolvero, autore di due reti tra il 35′ e il 79’esimo. A chiudere i conti ci pensa il catalano Rafinha su assist di Muller.

Match spettacolare, invece, quello della Red Bull Arena, tra Lipsia e Werder Brema, terminato 3 a 1 per i padroni di casa. Werner e compagni aprono le danze al minuto 22′ con Klostermann, raddoppiando poi con la punta tedesca allo scadere del primo tempo. Nella ripresa esce fuori l’orgoglio del Werder, che nel giro di 10 minuti riagguanta il match grazie alle reti di Kruse e Sargent. Ma il Lipsia non muore mai e a tre dalla fine porta a casa i tre punti grazie alla rete di Bruma.

Stesso canovaccio anche ad Augsburg, tra i padroni di casa e il Wolfsburg. I lupi chiudono il primo tempo sul doppio vantaggio, grazie alle reti di Guilavogui e William, ma nella ripresa vengono raggiunti da Khedira e Cordova. La rete del 2-3 arriva al minuto 89′ grazie a Gerhardt.

COLPI ESTERNI PER SCHALKE, FRIBURGO E FORTUNA. SOLO PARI PER L’HOFFENHEIM

Vittoria schiaccia-crisi per lo Schalke 04, che vince in trasferta a Stoccarda per 3 a 1, condannando gli uomini di Weinzierl al terzultimo posto in classifica. Gli ospiti aprono subito il match al 10′ minuto con il tap-in di Skrzybski, per poi raddoppiare al 70’esimo con l’autorete di Gomez. Lo Stoccarda prova ad accorciare le distanze sei minuti più tardi con Gonzalez, ma subisce il terzo gol, pochi minuti dopo, con Kutucu.

Un altro 3 a 1 è quello materializzatosi alla Bay Arena tra Bayer Leverkusen ed Hertha Berlino. I padroni di casa sbloccano al 5’minuto con Volland e raddoppiano al 23′ esimo con Havertz. I capitolini provano a reagire, realizzando il gol del 2 a 1 con Torunarigha, ma vengono puniti per la terza volta ancora da Havertz.

L’unico pari della giornata è quello tra Hoffenheim e Mainz, terminato 1-1. Accade tutto nel primo tempo: sbloccano i padroni di casa con Demirbay, che viene raggiunto 5 minuti dopo da Mateta.

In coda, gli scontri diretti tra Norimberga-Friburgo e Hannover-Fortuna Dusseldord, sono terminati con pesanti successi esterni, entrambi per 1 a 0. Mattatori dei rispettivi match, Gulde e Fink.

Sandro Caramazza

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here