4 novembre, il debutto Raw di Batista

Il 4 novembre 2002 debuttava a Raw niente di meno che Dave Batista. Sarebbe stato trai più grandi post Attitude Era

0
575

Justin Credible non è stato un cattivo wrestler, anzi. IN WWF/WWE fu 8 volte campione Hardcore, un titolo adesso scomparso, mentre in ECW divenne addirittura campione del mondo una volta. Eppure il 4 novembre 2002 non ci fu storia. Fu spazzato via dal ring in appena 84 secondi. Il carnefice un debuttante a RAW: Dave Batista.

Batista sarebbe davvero stato dominante tra Raw e Smackdown. Fisicamente possente, esperto anche in arti marziali (in un intermezzo debuttò anche in MMA). Inizialmente, fu avvicinato da Ric Flair che lo introdusse nella Evolution, la stable heel capitanata da Triple H. Batista sarebbe dovuto essere il futuro, assieme a Randy Orton. Ma quest’ultimo fu cacciato via e dopo qualche mese i rapporti si logorarono anche tra il wrestler di Arlington e il WWE World Heavyweight Champion. A Wrestlemania 21, Batista si impose e Triple H non riuscì più a conquistare il suo titolo.

Tra alti e bassi, Batista fu sempre al top e combatté in tanti momenti delicati ed importanti per la WWE. Non solo per il titolo, fortuna che i ghost writer della società di Stamford cucirono sulla pelle di John Cena. Proprio col rapper di Boston, Batista costruì il suo ultimo feud: “John, io e te siamo le due più grandi superstar dall’Attitude Era. Arrivati in cima praticamente assieme. Abbiamo vinto i titoli del mondo a Wrestlemania 21 e non siamo più tornati indietro. Ma per qualche insana ragione questa società ha deciso di elevare te come il leader. Dovrei essere io”. Batista perse più volte e se ne andò. Poi qualche sporadico ritorno, come nel 2014. Ma restiamo lì, a quel 4 novembre 2002. A quell’esordio dominante. Sarebbe stato tale per tutta la sua lunga carriera. Dominante. Nelle vittorie, tante, e nelle sconfitte. Davvero poche.

Daniele Errera

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here