6 luglio, quando Don Lippincott stabilì il primo tempo dei 100 metri

La breve storia di Don Lippincott, che stabilì il primo tempo di sempre dei 100 metri piani

0
569

Le Olimpiadi sono belle, bellissime. Si giocano un’infinità di sport. C’è di tutto e ognuno trova qualcosa che lo appassiona. Garantito. La maratona è la principessa delle gare. Le Olimpiadi terminano con quella competizione, non è un caso. Ma è stancante, per chi la vede da casa e soprattutto per chi la disputa. Serve anche qualcosa di più fresco, qualcosa più leggero. Qualcosa che possa contendere la bellezza di quella corsa senza fine. E quella disciplina non può che essere ciò che è diametralmente opposto alla maratona: i 100 metri.

Le Olimpiadi moderne risorgono nel 1896, ad Atene. E dove altrimenti? Ma la breve storia che sarà raccontata oggi è da individuarsi a Stoccolma. E’ il 1912, la quinta Olimpiade. Ancora non si sa che un paio di anni dopo il mondo sarà stravolto dalla più grande tragedia vista fino a quel momento, la Prima Guerra Mondiale. Ora c’è spensieratezza e le Olimpiadi sono il luogo migliore per poter incontrare culture, scambiare opinioni dai quattro angoli del pianeta. Nel 1912 il giovane diciottenne Don Lippincott di Filadelfia, Pennsylvania, cerca di fare di tutto per partecipare alle Olimpiadi. Lo aiutano i suoi amici, con una colletta. Riesce ad ‘accreditarsi’. E così, dopo la traversata dell’Atlantico rigorosamente in nave, si presenta con la temutissima compagine statunitense. Lippincott è un velocista. Gareggia ai 200 metri, e vince l’Argento con un buon 21,8. Ma quel che lo farà passare negli almanacchi sportivi sono i 100 metri: è il primo primatista riconosciuto del record mondiale dei 100 metri, con 10,6 secondi, stabilito proprio in Svezia. Era il 6 luglio 1912.

Ironia della sorte, quando disputa i 100 metri ufficiali impiega 0,3 decimi in più, ottenendo così ‘solo’ il bronzo. Sfortuna, forse. Ma quando oggi si parla di Bolt, quando si parlava di Mennea e Powell, quando oggi si parla di Bolt, non si può non pensare che qualcuno per primo ha corso ed è stato cronometrato per quei 100 metri. Quel qualcuno era proprio Don Lippincott.

Daniele Errera

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here