Confederations Cup: il Portogallo si contiene e batte la Russia con la rete di CR7

Il Portogallo batte i padroni di casa della Russia, e balza al primo posto del Girone A grazie al goal del suo trascinatore: Cristiano Ronaldo.

0
502

Balza in testa al Girone A il Portogallo. La squadra di Santos domina la gara, ma rischia fino alla fine poiché non la chiude. La Russia, spinta dal tifo incessante del suo pubblico, dopo un primo tempo chiusa nella sua metà campo, svolge una seconda frazione coraggiosa. La spuntano però i campioni d’Europa, visto che, dalla loro parte, hanno in più tanta tecnica e Cristiano Ronaldo. Il Pallone d’Oro è il migliore in campo, e segna il goal che porta la sua squadra alla vittoria. La palma del peggiore in campo invece va a Shishkin, fuori dal gioco e sostituito ad inizio ripresa da Cherchesov. Il Portogallo chiuderà il girone con la Nuova Zelanda, partita facile sulla carta, mentre la Russia si giocherà la qualificazione contro il Messico.

IL PORTOGALLO DOMINA FINO AL 60′, POI SI ADAGIA, MA PORTA A CASA LA VITTORIA

Il Portogallo, dopo qualche timido attacco in partenza, trova la via del goal all’8. Su cross di Guerreiro, arriva puntuale CR7. Il Pallone d’Oro, lasciato solo in area, non perdona, e di testa segna il vantaggio. Piano piano la squadra di Santos, comincia a dettare i tempi della gara. La Russia prova ad interrompere la trama avversaria, ma dalle parti di Rui Patricio non arrivano pericoli. Al 32′ la pressione dei portoghesi ha un acuto. Sulla destra, Ronaldo si beve Vasin con due doppi passi, calcia forte, ma Akinfeev si fa trovare pronto. Al 41′ arriva il primo tiro russo. Sul cross di Samedov dalla destra, Smolov prova la deviazione di prima intenzione, ma calcia fuori. Si chiude così una prima frazione dominata dai campioni d’Europa in carica.

Parte la seconda frazione, e la Russia si fa vedere maggiormente in avanti. Al 50′ finalmente si fa vedere Andre Silva. Sul cross di Cedric, il neo acquisto del Milan sovrasta l’avversario di testa, ma Akinfeev si oppone ancora alla grande. Al 58′, su uno dei difficoltosi attacchi russi, il Portogallo parte in contropiede e rischia il goal ancora con Andre Silva, stavolta fermato da Yerokhin. Dopo il 60′ il copione è chiaro. La Russia cerca il pari, ma la squadra di Santos parte pericolosamente in contropiede come al 63′. Su cross di Andre Gomes, CR7 non riesce ad indirizzare la sfera in rete di testa. I contrattacchi portoghesi continuano a tagliare in due gli avversari. La squadra di Cherchesov però non molla, e comincia a chiudere nella propria area i portoghesi. Dall’80’ in poi, nonostante il pubblico, la spinta dei padroni di casa diminuisce. L’ultimo sussulto russo, è al 92′, con Dzhikiya che direttamente da angolo cerca la beffa stile Moreno, ma il suo colpo di testa è alto.

 

TABELLINO

Russia (5-4-1): Akinfeev; Shishkin (46′ Yerokhin), Dzhikiya, Vasin, Kudriashov (84′ Bukharov), Kombarov (68′ Poloz); Samedov, Glushakov, Golovin, Zhirkov; Smolov.
A disp.: Gabulov, Guilherme, Smolnikov, Gazinsky, Kambolov, Kutepov, Miranchuk, Kanunnikov, Tarasov.   All.: Cherchesov.

Portogallo (4-4-2): Rui Patricio; Cedric, Pepe, Bruno Alves, Guerreiro (66′ Eliseu); Bernardo Silva, Carvalho, Adrien Silva (82′ Danilo), Gomes; Andre Silva (78′ Martins), Cristiano Ronaldo.
A disp.: Sà, Beto, Neto, Fonte, Moutinho, Semedo, Pizzi, Nani, Quaresma.    All.: Santos.

Reti: 8′ Cristiano Ronaldo.

Valerio Marcangeli

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here