8^ giornata di Souper Ligka Ellada: PAOK in vetta da solo

L’Atromitos pareggia sul campo del Panionios. I bianconeri trionfano al Toumba sul Panathinaikos e sono ora da soli alla guida della classifica. Al terzo posto Olympiakos e AEK

0
391

Nell’8^ giornata della Souper Ligka Ellada, l’Atromitos pareggia sul campo del Panionios. Il PAOK trionfa al Toumba sul Panathinaikos ed è ora da solo alla guida della classifica.

L’Olympiacos rischia di regalare il primo punto all’Apollon Smyrnis ma riesce a vincere al 90′ rimanendo in terza posizione, a pari punti con l’AEK Atene che stravince in casa contro l’Aris Salonicco.

Sorpasso dello Skoda Xanthi che battendo il PAS Giannina sale in 5° posizione, superando il Panathinaikos. Bene il PAS Lamia che vince in casa col Levadiakos, scalando la classifica. Inizialmente tra le più sfavorite, ora è nona. Pareggio tra Panetolikos e Asteras e tra AEL e OFI.

PAOK AL COMANDO

A portare il PAOK alla vittoria della sfida casalinga contro il Panathinaikos sono stati i goal del killer Aleksandar Prijovic e di Limnios, entrambi nel 2° tempo. Durante la prima frazione, i bianconeri sono stati quasi sempre nella metà campo avversaria, creando molte azioni ma senza capitalizzare.

Al 2′ minuto un tiro di Vieirinha dal limite dell’area sfiora l’incrocio dei pali. Al 30′ Crespo segna di testa su corner di Pelkas, ma è la sua rete viene annullata per fuorigioco. Con un potente stacco di testa Prijovic sfiora la rete, ma è reattivo Dioudis a deviare la palla in corner. Al 42′ segna nuovamente il PAOK con Léo Matos, ma anche il brasiliano viene pescato in offside.

All’inizio del secondo tempo Biseswar brucia un’occasione d’oro: solo davanti al portiere prova a piazzarla sotto le gambe, scelta poco saggia. Al 51′ Pelkas crossa in mezzo per Prijovic, il serbo riceve il pallone e, di prima, la butta dentro. Subito dopo, azione pericolosa del Panathinaikos. Macheda, accerchiato in area da 3 difensori, la passa a Bouzoukis che scarica di prima dal limite dell’area: la palla esce di pochissimo sopra la traversa. Al 75′ il PAOK serve il raddoppio con Dimitris Limnios che la insacca di destro su assist di Jabá.

IL PANIONIOS FERMA L’ATROMITOS

L’Atromitos rischia la sconfitta sul campo del Panionios. Ottiene invece un pareggio grazie al goal di Risvanis a pochi secondi dal fischio finale. Il Panionios passa in vantaggio al 30′ con goal di capitan Korbos che scavalca il portiere con un pallonetto.
Cinque minuti più tardi e arriva la risposta dell’Atromitos, ancora con Koulouris. E’ la sua settima rete in 8 partite.
I padroni di casa ritrovano il vantaggio all’87′ quando Georgios Masouras insacca il pallone all’angolino destro.
Tuttavia, quando la partita sembra ormai conclusa, Spyros Risvanis, difensore centrale ed ex giocatore del Panionios, realizza la rete dell’ex e del 2-2 finale.

L’OLYMPIACOS VINCE A FATICA

L’Olympiacos rischia di regalare il primo punto stagionale all’Apollon Smyrnis. Il risultato si sblocca solo al 90′, quando Dimitris Manos realizza un rocambolesco quanto incredibile goal che porta i suoi alla vittoria. Stoppando casualmente la palla di schiena, l’attaccante – entrato non molto prima in sostituzione di Bouchalakis – controlla al volo con il destro e tira di girata sorprendendo il portiere avversario.
Partita sicuramente dominata dalla squadra del Pireo che, rispetto agli avversari, ha saputo creare numerose azioni. Resta il fatto che, per una squadra che punta a vincere il campionato, arrivare al 90′ sullo 0-0 con l’ultima in classifica, tra l’altro in casa, non è sicuramente un buon segnale.

AEK A VALANGA

Schiacciante la vittoria dell’AEK Atene sull’Aris Salonicco. 4-0 al fischio finale. Protagonisti della partita due giovani argentini: Lucas Boyé e Ezequiel Ponce.
Il primo, in prestito dal Torino e per la prima volta in campo con la maglia dell’AEK per quasi tutti e 90 i minuti di gioco, ha segnato la rete del vantaggio al 5° giro di lancette, arricchito dall’assist per Livaja nel goal del 4-0.
Il secondo, ventunenne in prestito dalla Roma, tra il 56′ ed il 62′ ha gonfiato due volte la rete con due colpi di testa. Entrambi su corner di Galo.
L’ultimo goal lo mette a segno la punta croata. Vecchia conoscenza del calcio italiano che, tra il 2010 e il 2016, ha giocato con Inter, Empoli, Cesena e Atalanta.

LO XANTHI SCALA LA CLASSIFICA

Lo Xanthi vola in 5° posizione. Vincendo in casa contro il PAS Giannina, i biancorossi guadagnano tre punti importanti che li portano ad un passo dalla zona Europa.
Pochi minuti dopo il fischio d’inizio, Jendrisek sbaglia un rigore. Il portiere capisce le sue intenzioni e scaccia il pallone senza difficoltà.
Il PAS Giannina sfiora la rete con una zuccata di Athanasiadis che si infrange sulla traversa (18′). Poco dopo, arriva il goal del vantaggio: lo mette a segno Mystakidis con un colpo di testa. Verso la metà del 2° tempo lo Xanthi si riprende e ribalta il risultato nell’arco di 15 minuti. Prima Brito, di rimpallo, poi Jendrisek di sinistro su un cross rasoterra di Baxevanidis. La partita finisce 2-1.

LE ALTRE

AEL Larissa e OFI Creta pareggiano 0-0 all’AEL Arena.
Alcune occasioni decisive non sono state sfruttate adeguatamente da entrambe le squadre, soprattutto dai padroni di casa.

Nonostante il 4° gol del difensore rumeno Morar, il Panetolikos non riesce a vincere nella sfida casalinga contro l’Asteras Tripoli. Gli ospiti pareggiano al 92′ con l’appoggio di piatto di Nikolaos Kaltsas su cross di Iglesias.

PAS Lamia-Levadiakos finisce 3-2. Al 10′ minuto il Lamia passa in vantaggio con l’incornata di Bertoglio e, poco dopo, raddoppia con Barrales.
Nel secondo tempo, Nangis e Giakoumakis riescono a ristabilire la parità, portando il risultato sul 2-2. Tuttavia, l’ultima parola sul match l’hanno i padroni di casa. All’83′, infatti, Karagounis va a battere un corner. La parabola trova l’ex Reggina Adejo che realizza il goal della vittoria.

 

Lorenzo Cintori

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here