8 giugno, una delle fotografie più belle di sempre

L'8 giugno 1997 venne scattata una delle fotografie simbolo del calcio moderno. Una collisione di classe, tecnica e bellezza: Ronaldo, Maldini e Cannavaro su un unico pallone

0
883

Ci sono poche immagini che le guardi, le riguardi e non puoi far altro che ammirare. Foto che sai che fanno la storia, magari non perché quel momento verrà ricordato per sempre, ma per via dei partecipanti. Immaginate una fotografia col Fenomeno Ronaldo, con l’immenso Paolo Maldini e col grandioso Cannavaro. Smettetela di leccarvi i baffi, ve la faccio vedere più in grande.

 

 

Ronaldo, due volte pallone d’oro, quando era in forma e non affetto dagli infortuni, che poi per tutta la vita lo hanno sfortunatamente condizionato, era de-va-stan-te. Senza possibilità di replica. Magro, grasso, stanco o riposato era sempre in anticipo. Correva a cinque chilometri orari più veloce dei più rapidi difensori del globo terracqueo. Cannavaro, un difensore che ha vinto il Pallone d’oro, lo ha definito come il più forte di sempre. Anche Nesta lo ha fatto. Hanno marcato Messi, entrambi. Maldini lo ha definito insieme a Maradona il migliore. E il capitano rossonero ha giocato con o contro tutti i più grandi di sempre: Platini, il Pibe de Oro appunto, Gullit, Van Basten, Matthaus, Romario, Stoickov, Savicevic, Baggio, Weah, Del Piero, Raul, Totti, Sheva, Crespo, Mancini, Vialli, Cristiano Ronaldo, Messi. Inutile continuare la lista. Ronaldo era il migliore, punto. Quell’azione? Favolosa. Un doppio tackle per arginare un fenomeno vero. Una collisione di classe, tecnica, carisma, classe. C’è tutto, lì.

La partita, giocatasi l’8 giugno 1997, all’interno della cornice del Torneo di Francia (un ‘Mondialito’, come i più affettuosi lo hanno definito), un torneo pre Mondiale francese dell’anno successivo. I partecipanti sono degnissimi di nota: Brasile campione del Mondo in carica, Francia ospitante, Italia vice campione del mondo in carica e i vicini e forti inglesi. Italia-Brasile sarà un roboante 3-3 con molte occasioni e con un 20enne che fa impazzire la solida difesa italiana composta da Panucci, Costacurta, Cannavaro e Maldini. Nessuno riesce a reggere O Fenomeno, che segna una gran rete al 71esimo. Il meritato pareggio arriva all’85esimo con un altro grandissimo carioca, Romario, che sguscia dentro la difesa azzurra come fosse etereo, imprendibile.

In allegato il video della partita. Un consiglio: saltate immediatamente allo 00:38 e sturatevi bene le orecchie. Ne vale la pena.

Daniele Errera

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here