A1 Maschile, Pallanuoto: la Bpm batte il Brescia e insegue Recco e Ortigia

Ecco i risultati e i commenti dell'ottava giornata di Serie A1 maschile di pallanuoto.

0
59
VINCE L’ORTIGIA, SHOW DEL RECCO

L’Ortigia soffre, ma vince e continua a viaggiare in seconda posizione nel campionato A1 maschile. Questa volta la vittima è il Salerno, che però avrebbe meritato sicuramente qualcosa in più. Ottima partita giocata dal club campano, il quale si è trovato di fronte un vero e proprio muro: Tempesti! Il portiere tra il secondo e il terzo quarto si rende decisivo, parando l’ennesimo rigore della sua stagione e per due volte un uno contro zero a Tomasic, autore comunque di una brillante partita con 4 reti. Decisivo per i siracusani l’allungo tra la fine del terzo quarto e l’inizio dell’ultimo. Protagonista Giacoppo che firmando le reti del 7-5 e dell’8-5 regala ai suoi il massimo vantaggio. Inutile la tentata rimonta nel finale dei salernitani: risultato finale di 9-7. Tutto facile per i campioni in carica del campionato A1 maschile, ovviamente parliamo della Pro Recco. È 2-20 il risultato finale del match contro il Posillipo, che ha dovuto fare a meno di Mattiello e M. Di Martire. Ottima difesa e ripartenze continue, questa la chiave tattica dei ragazzi di Rudic. Questi, tra l’altro, erano reduci dalla sfida di Champions, giocata in settimana, contro i campioni in carica del Ferencvaros, terminata 13-13. Alla Scandone unica nota d’orgoglio per i posillipini l’esordio del classe 2003 Napolitano.

LA BPM BATTE IL BRESCIA, 3 PUNTI PER IL TELIMAR, PARI PER IL TRIESTE

Il big match di questa ottava giornata di A1 maschile viene vinto dalla Bpm Sport Management, che batte il Brescia per 8-5. I ragazzi di Baldineti mettono da parte tutte le critiche e le perplessità giunte dopo un inizio di stagione altalenante e battono i favoriti, sulla carta, in una sfida valevole per il terzo posto in solitario. Primo parziale terminato 1-0 per i Mastini, che allungano tra il secondo e il terzo quarto. Tanti problemi offensivi per il Brescia di Bovo, che deve vedersela anche con un grandissimo Nicosia. I Leoni perdono a gara in corso due pilastri come Cannella, per infortunio, e Nikolaidis, espulso per proteste. Dopo una partita giocata sempre in vantaggio, nell’ultimo quarto i padroni di casa possono gestire un importantissimo vantaggio che vale i 3 punti. Prima vittoria stagionale per il Telimar, che si aggiudica lo scontro salvezza conto la Canottieri Napoli. Testa sempre avanti per i palermitani, tranne sul 2 pari. Da lì in poi un parziale di 4-0 spezza le gambe agli ospiti, che provano a tornare in carreggiata portandosi sull’8-6, ma l’ex Migliaccio riporta i suoi sul +4. Trieste domina i primi due quarti, ma la Roma rimonta e si porta sul 12-10 a 1’02” dal termine grazie al capocannoniere Camilleri. I Giuliani non mollano e sfruttano due superiorità,  raggiungendo la parità a 9” dalla sirena grazie a Mezzarobba.

Rinviate per allerta meteo

IREN QUINTO-LAZIO 

SAVONA-FLORENTIA

Andrea Greco

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here