A1 maschile, Pallanuoto: Ortigia e Pro Recco non si fermano

La sesta giornata del campionato A1 maschile di pallanuoto si è giocata di mercoledì, ecco tutti i risultati

0
70
ORTIGIA E RECCO SUPER

Le prime due di testa del campionato A1 maschile non si fermano più e regalano sempre grandi prestazioni. Ovviamente a pieni punti troviamo la Pro Recco, che nella giornata di ieri non ha avuto difficoltà nel battere in casa la Lazio per 10-2. Senza Di Fulvio, a riposo per la sfida di sabato in Champions, i goleador sono Echenique e Figlioli, per quest’ultimo 5 reti. Se per i padroni di casa sono andati a segno tutti i giocatori di movimento, per gli ospiti la storia è totalmente diversa: sono stati addirittura 20 i minuti senza segnare. Continua a confermare le aspettative di inizio stagione l’Ortigia, che batte anche la Florentia. Non sono arrivati solo i 3 punti, ma si è vista anche, finalmente, una grande prestazione di squadra per i ragazzi di mister Piccardo, i quali col passare del tempo iniziano a conoscersi meglio. A metà gara, parziale sul 5-2 per i siracusani che si portano sul +7 a inizio terzo quarto. A tenere a galla gli ospiti il solito Astarita con una tripletta, che però non può evitare il 14-6 finale.

OK BRESCIA, BPM E QUINTO

Il Posillipo resiste solo 2 tempi contro un buon Brescia, che viceversa si sveglia solo nella seconda metà di gioco. Iniziano bene i rossoverdi, in campo senza Massimo Di Martire per un dolore alla schiena, portandosi sul 2-0. Gli ospiti rispondono nel secondo quarto con Buha e Presciutti, migliori in campo con rispettivamente 3 e 4 reti, rimontando dallo svantaggio e portandosi sul 6-4. A inizio terzo quarto il Posillipo si porta avanti sul 7-6 con Marziali, ma da lì in poi si vede solo una squadra in acqua che vince il match per 6-14. La Bpm Sport Management distrugge per 16-3 la neopromossa Campolongo Salerno. Gara senza storia che ha visto i padroni di casa tornare a giocare quella pallanuoto che ci ha affascinato negli ultimi anni. Primo e terzo quarto senza segnare per gli ospiti, che ad inizio quarto tempo si trovano sotto per 12-1. Sono 4 i gol di Damonte e 5 quelli di Bruni. Grande e convincente vittoria dell’Iren Quinto contro la Canottieri Napoli per 16-10. Migliore in campo l’ex del match Giorgetti, che dopo la cinquina messa a segno la scorsa settimana a Salerno, si ripete e porta i suoi compagni alla vittoria che vale il 6° posto in classifica. Ospiti che perdono concentrazione tra il secondo e il terzo tempo, quando subiscono un duro parziale di 9-3, che varrà la sconfitta.

VINCONO TRIESTE E SAVONA

Tarda ancora ad arrivare la prima vittoria in A1 maschile per il Telimar, che si deve arrendere tra le mura amiche anche al Trieste. Gara giocata sull’orlo dell’equilibrio, come dimostrano anche i risultati dei 4 parziali di gioco: (3-4, 4-3, 3-6, 3-2). Ospiti che però tengono una percentuale altissima di realizzazione in superiorità numerica, 7-8, a differenza dei palermitani che vanno a segno solo per 2 volte in ben 12 occasioni. Ottima partita per Zammit, autore di 4 reti, e per Vico, per lui una tripletta e un’espulsione a 4 minuti dal termine per gioco scorretto. 5° posto per il Trieste, appena sopra il Savona, uscito vittorioso dalla sfida contro la Roma Nuoto, a sua volta scavalcata in classifica. Partita divertente che vede i padroni di casa praticamente sempre in vantaggio. La squadra romana però è l’ultima a mollare e, trascinata dalle 8 reti di Camilleri, nuovo capocannoniere dell’A1, rimonta il parziale di 8-3 e si porta sul 13-11. Ci pensa però Molina a 24” dalla fine a spegnere ogni speranza degli ospiti.

Andrea Greco

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here