Australian Open al via, chi si aggiudicherà il titolo?

Lunedì 14 gennaio al via l'Australian Open, Serena Williams ritornerà alla vittoria?

0
181

Ritornerà Serena Williams a vincere l’Australian Open? Difficile, ma quale dei 20 slam vinti dall’americana non lo è stato. Rimane la candidata principale alla vittoria finale anche dopo una gravidanza e dopo l’episodio dello scorso US Open, quel litigio con l’arbitro che di fatto la destabilizzò cosi tanto da farle perdere il titolo. È parso molto spesso come alla fine la partita dipenda da lei, nel bene e nel male. Se riesce  quindi a trovare un equilibrio mentale e fisico sarà quasi impossibile batterla.

MA LA CONCORRENZA AMERICANA E’ PIU’ AGGUERRITA CHE MAI

A partire dalla n.1, la rumena Simona Halep, finalista nel 2018, che deve confermare i livelli dell’anno scorso ma con un occhio al fisico, dato che ha dovuto saltare l’ultima parte della stagione passata.

Embed from Getty Images
Da vedere anche il ritorno della danese Caroline Wozniacki, vincitrice dell’anno scorso proprio contro la Halep e chiamata a confermare quanto di buono fatto vedere l’anno scorso.

Le altre candidate più papabili per un torneo da protagoniste sono le altre giocatrici che hanno già uno Slam in bacheca: la tedesca Angelique Kerber, numero 2 del Ranking che l’anno scorso perse in semifinale contro la Halep in una partita incredibile. La giovane giapponese Osaka, vincitrice dello Us Open di Settembre proprio ai danni di Serena Williams, così come l’americana Stephens, vincitrice dello Slam americano nel 2017. Interessante da vedere poi l’andamento di Petra Kvitova, la due volte vincitrice di Wimbledon sta ancora cercando la forma migliore dopo il grave infortunio alla mano causato da un taglio durante una tentata rapina, se riesce a trovare un buon ritmo diventa una giocatrice molto pericolosa, soprattutto nella seconda settimana del torneo.

 

 

POSSONO ESSERCI SORPRESE

Ogni anno il torneo femminile regala parecchie sorprese e giocatrici che riescono ad arrivare molto lontano anche se considerate un gradino sotto alle “top”. Kiki Bertens e Aryna Sabalenka, per esempio, hanno mostrato di avere il gioco per poter competere con le più forti e una loro avanzata nel torneo non sarebbe cosi sorprendente.

Da vedere come si comporteranno alcune vecchie conoscenze che sono finite indietro nella classifica mondiale come la spagnola Garbine Muguruza, Maria Sharapova e Victoria Azarenka. Tutti grandi nomi che nell’ultimo periodo non riescono a fornire le prestazioni migliori.

PER QUANTO RIGUARDA L’ITALIA

Per quanto riguarda i nostri colori l’unica presente nel Main Draw è Camila Giorgi, n. 26 del ranking mondiale. Altre ragazze potranno aggiungersi dopo le qualificazioni che cominciano lunedì 7.

Andrea Zocca

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here