Barcelona-Sporting 2-0. I portoghesi vanno in Europa League, primi gli spagnoli

Vittoria in scioltezza del Barcellona sullo Sporting per 2-0. Gli spagnoli terminano il girone D in vetta alla classifica con un bottino di 14 punti, girone dove il primo posto non è mai stato messo in discussione. I portoghesi arrivano terzi e si giocheranno le proprie carte in Europa League.

0
34

Il Barcellona si prepara ad affrontare l’ultima partita del girone di Champions con tanti cambi: dentro Cilessen in porta, Semedo, Vermaelen e Digne in difesa, André Gomes e Denis Suárez a centrocampo, Aleix Vidal e Alcácer davanti. Formazione completata da Pique, Rakitic e Suarez. Ai lusitani serve un miracolo e si presentano al Camp Nou lasciando fuori Dost e Martins, due tra i più pericolosi giocatori biancoverdi. Il primo squillo della gara arriva all’undicesimo minuto, con una conclusione dalla distanza di Denis Suárez, che non inquadra la porta. Qualche minuto più tardi il pistolero Suarez crossa al limite dell’area per Aleix Vidal, lo spagnolo controlla e spara la palla direttamente in tribuna. Al 20’ è Andrè Gomes che si rende pericoloso, con un tiro da fuori dopo una percussione centrale, la palla esce di poco a lato. L’occasione più ghiotta del primo tempo arriva sui piedi di Luis Suarez, dopo essere stato servito in profondità, ma l’uruguagio non riesce a battere nel duello a tu per tu l’estremo difensore portoghese. Si va a riposo sul punteggio di 0-0, con un Barcellona intraprendente ma poco preciso.

All’inizio del secondo tempo lo Sporting si fa vedere dalle parti di Cilessen con una conclusione di Gelson Martins, ma il neo entrato non inquadra la porta. Il Barcellona riesce a sbloccare il match al 59’ con un calcio d’angolo: dalla bandierina calcia Denis Suárez, sul primo palo gira di testa Paco Alcácer, indisturbato tra Martins e Piccini, la palla finisce sul secondo con Rui Patricio battuto. E’ la prima gioia dell’attaccante spagnolo nella massima competizione europea. Al 60’ Valverde lancia dalla panchina Leo Messi, per concedergli una mezz’oretta tranquilla di partita. Non tutti gli allenatori se lo possono permettere. E’ proprio il diez, qualche minuto più tardi, a rendersi pericoloso con un potente mancino da fuori. Al minuto numero 81’ lo Sporting ci mostra perché le difese non devono far girare Leo Messi. La pulce riceve palla, in un battito di ciglia si gira indisturbata e conclude di sinistro, Rui Patricio è attento e devia in corner. A 2’ dalla fine Paco Alcácer potrebbe coronare la sua serata perfetta, quando si ritrova da solo contro Patricio, ma il tocco sotto non è preciso e la palla esce fuori, peccato per lui. I blaugrana chiudono la partita nel recupero: è ancora Denis Suárez il protagonista dell’assist, che va via sulla sinistra e mette in mezzo per Paco, Mathieu lo anticipa in scivolata e mette dentro l’autogol dell’ex. La squadra di Valverde sta prendendo confidenza con le autoreti: è la terza a favore dei catalani in Champions, addirittura sesta in stagione. Adesso il Barcellona aspetta l’appuntamento con i sorteggi di lunedì 11 Dicembre a Nyon, per scoprire chi sarà l’avversario negli ottavi di finale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here