Belgio – Panama 3-0, i centroamericani durano un tempo

La squadra di Martinez soffre nel primo tempo ma poi dilaga nel secondo. Mertens e Lukaku i mattatori del match

0
647

Il Belgio per non rimanere un eterna incompiuta, Panama al debutto assoluto in un mondiale dopo una qualificazione rocambolesca ottenuta ai danni di Usa e Honduras negli ultimi minuti dell’ultimo match di qualificazione del girone Concacaf.

Martinez deve rinunciare a Vincent Kompany, sostituito da Boyata. Fuori anche Vermalen.

IL BELGIO CREA MA NON SEGNA

Formazione europea che fa subito le prove prima con Carrasco e poi con Mertens, che trovano entrambi la parata del portiere avversario. Al minuto 11 pasticcio di Roman Torres che per eseguire un retropassaggio, serve Hazard, il quale però, da posizione defilata, mette sul fondo. Al 20′ però il capitano panamense si riscatta, anticipando Lukaku su un cross basso di De Bruyne che l’attaccante del Manchester United avrebbe solo dovuto appoggiare in rete. Passa il tempo, la formazione centroamericana prende coraggio e i “diavoli rossi” faticano a trovare altre azioni pericolose. Al 37′ Penedo è bravo a deviare in angolo una conclusione ravvicinata di Hazard. Al 41′ ci prova ancora Mertens al volo ma il tiro è fuori. Finisce il primo tempo con la formazione europea che si è affidata molto alle giocate dei singoli, senza tuttavia trovare la strada del goal e gli avversari che hanno provato, e fino a quel momento sono riusciti, a resistere con le unghie e con i denti.

Embed from Getty Images

MERTENS LA SBLOCCA, LUKAKU LA CHIUDE

Mertens dopo due minuti dall’inizio della ripresa toglie le castagne dal fuoco: da una respinta di testa di Escobar, l’attaccante del Napoli con un tiro al volo, all’altezza del vertice destro dell’area di rigore, scavalca il portiere avversario e mette in rete. Insieme a Wilmots (1998 e 2002), il 31enne ex PSV è l’unico giocatore belga ad essere entrato sul tabellino dei marcatori per due mondiali consecutivi.
La formazione di Gomez ora è costretta a provarci: arriva al 54′ la migliore occasione panamense, con Murillo, che a tu per tu con Courtois si fa respingere il tiro dal portiere avversario. Tenta la via del goal anche Barcenas, che dalla distanza mette di poco fuori. È la squadra di Martinez a trovare nuovamente il goal, con un colpo di testa ravvicinato di Lukaku al 69′, bravo a sfruttare un cross di De Bruyne. Lo stesso attaccante dello United mette la parola fine al match al 75′: servito in velocità da Hazard l’attaccante 25enne scavalca Penedo. Il Belgio rallenta il ritmo, il Panama prova timidamente a cercare il goal della bandiera ma non ci riesce.

Embed from Getty Images

TABELLINO

BELGIO – PANAMA 1-0 (47′ Mertens, 69′ e 75′ Lukaku)

BELGIO (3-4-2-1): Courtois; Alderweireld, Boyata, Vertonghen; Meunier, Witsel (90′ Chadli), De Bruyne, Carrasco (74′ Dembele); Mertens (84′ T. Hazard), E. Hazard; R. Lukaku. All.: Martinez
A disposizione: Mignolet, Casteels, Dendoncker, Fellaini, Tielemans, Januzaj, Batshuayi.

PANAMA (4-1-4-1): Penedo; Murillo, R. Torres, Escobar, Davis; Gomez; Barcenas (63′ G. Torres), Cooper, Godoy, Rodriguez (63′ Diaz); Perez (73′ Tejada). All.: Gomez
A disposizione: Calderon, Rodriguez, Arroyo, Baloy, Cummings, Avila, Machado, Ovalle, Pimentel.

Arbitro: Sikazwe (Zam).
AMMONITI: Meunier, Vertonghen, De Bruyne (B), Davis, Barcenas, Cooper, Murillo, Godoy (P).
ESPULSI: –
CORNER: 9-3

Dario La Padula

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here