Bologna, Mihajlovic: “Mi dispiace per il Toro, ma può andare in Europa”

Le parole del tecnico rossoblu al termine della sfida tra Torino e Bologna: Mi dispiace per la mia ex squadra, ma possono andare in Europa

0
81

Ai microfoni di Sky Sport è intervenuto il tecnico del Bologna Sinisa Mihajlovic dopo il successo sul Torino: “Siamo riusciti a segnare contro una delle migliori difese, siamo molto soddisfatti. Avevamo preparato bene la partita, noi cerchiamo sempre di giocare per vincere. Giochiamo in maniera molto offensiva, i ragazzi ci credono e sanno che solo così possiamo salvarci. Mi dispiace per la mia ex squadra, ma sono convinto che abbiano il tempo di recuperare e andare in Europa. Ma sono contento soprattutto per i miei perché giocando così possono salvarci. Il mio addio dal Torino? Dispiace sempre quando ti mandano via, ma fa parte del nostro lavoro. Sono i presidenti che decidono. Non ho nessuna rivincita da prendermi, penso solo al Bologna sperando di fare questo mezzo miracolo. I giocatori ci credono, questa vittoria è importante. Ce la godiamo, poi abbiamo il Sassuolo in casa. Se non battiamo il Sassuolo questa vittoria sarà stata inutile. Tutta la squadra ha fatto una grande partita, altrimenti non avremmo vinto”.

Non siete mai andati sotto fisicamente. “Noi sappiamo che dovevamo affrontare una squadra fisica, che ti fa giocare male. Avevo detto ai miei che dovevamo pareggiare i conti da quel punto di vista. Dobbiamo avere questa mentalità, lottare su ogni pallone, altrimenti ci passano sopra. Siamo stati bravi dal punto di vista fisico, tecnico e mentale. Questo è sicuramente un segnale molto positivo, stiamo migliorando di partita in partita. Il gruppo è solido, sono tutti bravi ragazzi. Io ho detto dal primo giorno che sono arrivato che in questa squadra non ci possono essere calciatori che non hanno coraggio. Chi non ce l’ha va in panchina. Le prestazioni da quando sono qui ci sono sempre state. I ragazzi hanno giocato sempre per vincere, mai per non perdere. Questa è la strada giusta, solo così si può uscire fuori. Abbiamo preparato bene questa gara, loro sapevano quello che dovevano fare. Qualche volta siamo andati in difficoltà ma abbiamo rimesso le cose a posto. Si vede che c’è uno spirito di squadra e questo è fondamentale. Noi dobbiamo guardare noi stessi, pensare partita per partita e tirare fuori il massimo dalle gare che rimangono”.

La Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here