4 marzo, buon compleanno a “King Kenny” Dalglish

Oggi compie 68 anni "King Kenny", ripercorriamo insieme le tappe più importanti della sua carriera

0
111

Il 4 marzo di sessantotto anni fa nasce in Scozia, precisamente a Dalmarnock nell’East End di Glasgow, Kenny Dalglish, un vero e proprio idolo della “Kop”. La sua carriera calcistica non inizia nel migliore dei modi, infatti nel 1966 svolge due provini, con esiti negativi, per West Ham e, ironia della sorte, Liverpool.

L’INIZIO DIFFICILE IN SCOZIA E L’AVVENTURA CON IL CELTIC

Kenny, pur supportando da sempre il Glasgow Rangers, firma un contratto provvisorio con il Celtic nel maggio del 1967. Successivamente viene mandato in prestito in una squadra dilettantistica, il Cumbernauld United, per il quale segna ben 37 gol. Stein, allora l’attuale allenatore, voleva che Dalglish passasse una seconda stagione in prestito a Cumbernauld, ma il giovane voleva diventare un professionista: realizza il suo desiderio poco tempo dopo diventando un membro regolare della squadra di riserva, divenuta nota come la Quality Street Gang, grazie al gran numero di futuri internazionali scozzesi come McGrain, Connelly e Hay. Lo scozzese debutta il 25 settembre 1968 nella vittoria per 4-2 contro l’Hamilton Academical, rimane tra le riserve per tre anni, segnando più di 50 gol.
La stagione 1971-72 rappresenta un vero e proprio punto di svolta per il giovane calciatore di Glasgow: entra a far parte della prima squadra, segnando 29 gol in 53 partite e aiutando il Celtic a vincere il settimo titolo consecutivo. Da qui in poì Kenny Dalglish diventerà un vero e proprio pilastro della squadra, ne diventerà il capitano nella stagione 1975-1976, vincerà 9 trofei in nove anni e segnerà 167 gol in 320 presenze.

IL TRASFERIMENTO AL LIVERPOOL E LA SUA CARRIERA DI ALLENATORE-GIOCATORE

Il 10 agosto 1977 Bob Paisley acquista, per sostituire lo storico attaccante Keegan, per 440.000 sterline il talento scozzese. Kenny debutta il 13 agosto 1977 nella gara inaugurale della stagione a Wembley, nel FA Charity Shield contro il Manchester United, senza lasciare il segno. Il suo primo gol lo trova sette giorni dopo al debutto in campionato contro il Middlesbrough.

La prima stagione in maglia Reds è un vero e proprio successo: “The King” colleziona 62 presenze e segna ben 31 gol, di cui uno fondamentale per la vittoria della seconda Coppa Campioni consecutiva, ottenuta contro il Club Brugge. Nella sua seconda stagione, Dalglish registra un record personale di 21 gol in campionato per il club, ed è anche nominato “Football Writers ‘Association Footballer of the Year”.

Nelle stagioni successive conquista con il Liverpool 14 trofei, tra cui 5 campionati e 2 Coppe Campioni. Un passaggio fondamentale nella sua gloriosa carriera arriva nella stagione 1985-1986, anno in cui Joe Fagan si ritira, Kenny Dalghlish assume contemporaneamente il ruolo di giocatore e allenatore. Inizia ad utilizzarsi sempre con meno frequenza, consapevole del fatto di dover lasciare il posto ai giovani che lottavano per un posto in prima squadra. Riesce comunque a portare in bacheca tre campionati, una FA Cup e una Community Shield diventando uno dei giocatori più amati dalla Kop. La sua ultima partita con la maglia dei Reds avviene il 5 maggio 1990 contro il Derby County.

CARRIERA DA ALLENATORE E RICONOSCIMENTI

Dopo il suo ritiro ha allenato numerose squadre: il 12 ottobre 1991 viene nominato come nuovo allenatore del Blackburn Rovers. Con i Riversiders vincerà addirittura una Premier League, ponendo fine ad un digiuno lungo 81 anni. Si dimette il 21 agosto 1996.
Poco tempo diventa allenatore del Newcastle United, senza però lasciare il segno, infatti sarà sostituito da Ruud Gullit due anni più tardi.
Nel 1999 ritorna in patria inizialmente come direttore tecnico del Celtic, un anno più tardi assume il ruolo di manager e riesce a vincere una Coppa di Lega. L’8 gennaio 2011 ritorna alla guida del Liverpool sostituendo il dimissionario Roy Hodgson. Il 12 maggio firma il rinnovo per altri 3 anni alla guida dei Reds. Vince la Coppa di Lega inglese contro il Cardiff. Il 16 maggio 2012 lascia la guida. Il 5 ottobre 2013 viene nominato dirigente non esecutivo del Liverpool.
Kenny Dalglish inoltre ha ottenuto due importanti riconoscimenti: il 31 dicembre 1984 è diventato un Membro dell’Ordine dell’Impero Britannico per i servizi resi al calcio e il 9 giugno 2018 ha ottenuto il titolo di Knight Bachelor per i servizi al calcio, alla beneficenza e alla città di Liverpool.

Happy Birthday King!

Vincenzo Grimaldi

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here