Champions League, Pallanuoto: la finale sarà Olympiacos-Ferencvarosi

Dopo due giorni di Champions League e di grande pallanuoto, siamo giunti alla giornata finale delle Final Eight 2019: nessun'italiana in finale, il Recco si gioca il terzo posto

0
98
QUARTI DI FINALE GIOVEDÌ

Nella giornata di giovedì hanno avuto inizio le Final Eight della Champions League 2019 con i quarti di finale. Partiamo dalle tre squadre italiane: purtroppo escono sconfitte subito Bpm e Brescia, rispettivamente da Barceloneta e Olympiacos. La squadra spagnola ha domato lo Sport Management senza problemi nel corso del match, chiudendo il secondo tempo in vantaggio per 6-2. Risultato che poi viene allungato sul 7-2 da Felipe Perrone (sicuramente migliore in campo) e compagni, che si trovano davanti comunque un super Lazovic che cancella varie conclusioni davvero terrificanti dei giocatori spagnoli. Risultato finale di 12-7. Ugualmente da applausi la super stagione giocata dalla Bpm, che per la prima volta è riuscita a superare il quarto turno di Champions League e quindi a conquistare le Final Eight. Cade anche il Brescia contro i campioni in carica dell’Olympiacos per 8-7. Greci che se la sono vista davvero brutta contro la grande prestazione dei ragazzi italiani. Anche in questo caso è stato decisivo un distacco conquistato a metà secondo tempo da parte dei biancorossi, che si sono portati sul 6-2. La rimonta tentata negli ultimi minuti ha sicuramente risentito di questo parziale. Dunque nessuna semifinale italiana tra i vicecampioni d’Italia e i Campioni. Sì, perché in semifinale ci approda la Pro Recco, uscita vincitrice per 14-10 dall’incontro con i padroni di casa dell’Hannover. Partita sofferta dagli uomini di Rudic, che nonostante fossero nettamente favoriti hanno sofferto sino a metà quarto tempo, quando sono riusciti ad allungare definitivamente a +3 dai tedeschi. Partita bellissima tra Jug e Ferencvaros. Vincono i secondi 10-9, nonostante fossero arrivati agli ultimi minuti del match sul 10-7, mini rimontato tentata dallo Jug, guidata dai 4 gol di Fatovic.

SEMIFINALI VENERDÌ

La prima semifinale è stata tra Pro Recco e Olympiacos, rivincita per la squadra italiana dopo la sconfitta con i greci nella finale di Champions League dell’anno scorso. Purtroppo l’esito non cambia e i ragazzi di Rudic perdono 11-12. Una partita tanto bella quanto dura, alla fine si contano 5 cartellini rossi tirati fuori dai direttori di gara e un ammonizione ciascuna per i due tecnici. In campo il Recco non gioca da squadra e si trova sotto praticamente per tutto il corso della gara, arrivando al quarto tempo sotto di 11-8 meritatamente. Greci guidati da un super pubblico e da una grande prestazione del solito Fountoulis. Rimonta dei liguri completata grazie all’11-11 firmato Aicardi, ma a 38” dal termine segna da quasi metà campo con un balzo e tiro Genidounias, contro un colpevole Bijac, nonostante il tiro fosse davvero preciso e potente. Passa in finale anche il Ferencvaros, che batte la favorita Barceloneta. Risultato finale di 9-7, maturato nell’ultimo periodo di gara, il cui parziale è terminato 4-1. Si giocherà il quinto posto il Brescia, che ha sconfitto per 11-8 i padroni di casa dell’Hannover. A parte il vantaggio tedesco iniziale, poi la squadra di Bovo ha condotto in vantaggio la gara. Super prestazioni di Muslim e Rizzo, 3 gol a testa. Non ci sarà la sfida italiana contro lo Sport Management, che è uscito nuovamente sconfitto dalla sfida contro lo Jug per 11-8. Grande partita di Alesiani, autore di 3 reti, dall’altra parte Fatovic e Benic ne assegnano 4 a testa.

 

Andrea Greco

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here