Chelsea-Everton 2-1: Blues avanzano senza problemi

Il Chelsea passa il turno con il minimo sforzo

0
536
Chelsea

Il Chelsea di Antonio Conte approda ai quarti di finale della Carabao Cup (coppa di lega inglese) superando per 2-1 l’Everton fresco dell’esonero di Ronald Koeman. I padroni di casa, come anticipato in conferenza, scendono in campo con un gran numero di rotazioni nella formazione titolare rispetto a quella che ha affrontato il Watford in campionato: Caballero tra i pali, Rudiger, Christensen e Cahill in difesa. A centrocampo Drinkwater parte per la prima volta in stagione con la maglia dei blues e al suo fianco il classe 2000 Ampadu completa la coppia di mediani. Kennedy e Zappacosta in fascia mentre il tridente offensivo è composto da Musonda Jr., Batshuayi e Willian. Gli ospiti guidati dall’allenatore ad interim David Unsworth (in attesa di Puel) si presentano a Stamford Bridge con un “onze de gala” con tanti volti noti in ogni reparto e l’innesto del 18enne Beni Baningime.

LA PARTITA

Il Chelsea tocca tantissimi palloni con Ampadu e Drinkwater che rompono e costruiscono il gioco indisturbati in mezzo al campo. Rooney prova a rendersi pericoloso ma Christensen riesce a chiuderlo prontamente rendendo vano il suo attacco. A parti invertite anche Willian viene murato da Kenny. Dopo mezz’ora, al primo tiro in porta arriva anche la prima marcatura della gara. Il Chelsea passa in vantaggio grazie ad un bel colpo di testa in controtempo da parte di Rudiger abile nello sfruttare gli sviluppi di un corner. Un gran bel gesto atletico da parte del nazionale tedesco che vale un meritato vantaggio per il Chelsea. Poco prima della fine del primo tempo Davide Zappacosta tenta una sassata dopo una bella azione personale ma trova solo il fondo del campo.

Il secondo tempo riprende sulla falsariga del primo: il Chelsea avanti 1-0 tiene il pallino del gioco e cerca di tenere al minimo sindacale i pericoli dalle parti di Caballero. Aumentano i cartellini gialli anziché le emozioni e l’arbitro Swarbrick prende la targa a tre Toffees nello specifico: Davies, McCarthy e Baningime che non regala sconti al coetaneo Ampadu. L’Everton a sorpresa bussa un paio di volte dalle parti dell’estremo difensore del Chelsea: Caballero si rende protagonista di due parate importantissime sui tentativi di Rooney e di Kenny. Conte decide di alzare la qualità del palleggio per gestire meglio il pallone e decide di inserire Fabregas al posto di Drinkwater, promosso a pieni voti nella sua prima gara stagionale. Standing ovation per l’ex Leicester che sente tutto il supporto del pubblico di casa. Gli uomini di Unsworth si rendono ancora pericolosi con Jagielka e con Mirallas da fuori. Caballero risponde presente su entrambi i tentativi. Il Chelsea sfiora il raddoppio con Batshuayi che sfrutta un retropassaggio sciagurato, supera con un tocco Pickford in uscita ma non riesce a ritrovare di nuovo la sfera ed in corsa si schianta sul palo (senza particolari conseguenze per fortuna). Al 90esimo spaccato, e con quattro minuti di recupero, succede quello che non è successo in tutta la durata dell’incontro: il Chelsea raddoppia con Willian che dialoga in area con Fabregas, dopo un corner battuto rapidamente, e fredda con una rasoiata Pickford. E dopo 60 secondi scarsi anche l’Everton si iscrive nel tabelloni dei marcatori con Calvert-Lewin bravo a sfruttare il passaggio dell’Ave Maria e una serie di interventi mancati in piena area da parte della retroguardia blues.

Al triplice fischio finale, i Toffees trovano la sesta sconfitta consecutiva con il Chelsea ed escono dalla Carabao Cup. Gli uomini di Conte con la minima spesa ottengono la massima spesa e il passaggio turno ai quarti di finale della competizione. Il sorteggio sarà effettuato domani pomeriggio e le partite verranno disputate la settimana prima di Natale.

Franco Febbo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here