Copa Libertadores: Botafogo Super, passano Santos e San Lorenzo

Ai quarti gli accoppiamenti saranno: Botafogo-Gremio, San Lorenzo-lanus e Santos-Barcelona SC

0
96
Libertadores

Ultima giornata di ottavi di finale di Copa Libertadores che vedeva affrontarsi Botafogo-Nacional, San Lorenzo-Emelec e il “derby” brasiliano tra Santos e Atletico Paranaense. andiamo a vedere come sono andati i match.

BOTAFOGO – NACIONAL   (3) 2 – 0 (0)   (3° BRUNO SILVA, 6° PIMPAO)

come vincere una partita in 5 minuti? Chiedere al Botafogo di Ventura. I bianconeri approcciano alla partita con il Nacional in maniera perfetta nonostante fossero gli uruguaiani quelli obbligati alla rimonta, considerata la sconfitta per 1-0 subita in casa. La prima rete arriva dopo tre minuti con Bruno Silva che sfrutta un corner ben calciato da Joao Paulo e di testa mette la palla all’angolino. Il Nacional sembra essere rimasto negli spogliatoi e subisce subito dopo il 2-0. Il giovane difensore centrale Rogel sbaglia il passaggio all’indietro, Pimpão va a contrasto con Conde ed ha la meglio, siglando il raddoppio. Dopo questo inizio fulminante, i brasiliani si limitano, giustamente, ad amministrare il gioco, cercando di far innervosire gli avversari e riuscendoci pienamente. Solo nel finale della prima frazione si fanno vedere gli uruguaiani con un paio di punizioni insidiose.

Libertadores

Nel secondo tempo gli uomini di Lasarte creano, se possibile, ancora meno dei primi 45 minuti. Le uniche due occasioni pericolose sono un tiro parato di Rodriguez e un’ottima risposta del Gatito Fernandez ad una conclusione ravvicinata di Viudez. Nel finale la partita si accende e, in seguito all’espulsione di Polenta per una gomitata su Victor Luis, si scatena un parapiglia furibondo che avrà poi come conseguenza altre due espulsioni, per Rodriguez e per lo stesso Victor Luis. All’ultimo secondo si fa buttare fuori anche Aguirre (rimasto incredibilmente in campo fino a quel punto) per un brutto ed inutile fallo a centrocampo. Ora il Botafogo incontrerà ai quarti il Gremio di Portaluppi.

SANTOS – ATELTICO PARANAENSE   (4) 1 – 0 (2)   (78° B.HENRIQUE)

Passa anche il Santos di Culpi contro un Atletico Paranaense ultimamente in grande forma. In avvio sono gli ospiti a spingere, consci di dover recuperare il 3-2 subito in casa, anche se i loro attacchi risultano piuttosto sterili. Il primo brivido lo da Bruno Henrique con un destro a giro, alto di poco. Risponde poi, al 25°, la squadra di Soares. Prima Andre, di testa, costringe Vanderlei a deviare la palla in corner e poi Guilherme lo impegna in una parata bassa. La vera occasione per provare a ribaltare il discorso qualificazione però, capita al 38°. Jonathan va via sulla destra e mette una palla dietro per Sidcley che, con la porta sguarnita, si vede murare la conclusione sulla linea da un intervento miracoloso di Lucas Verissimo.

Libertadores

Nella seconda frazione i rossoneri provano a fare qualcosa di più ma senza impegnare realmente Vanderlei, almeno nella prima parte. La prima occasione infatti, è di marca bianconera con Verissimo che si inserisce bene ma manda a lato il suo colpo di testa. Nel finale il Peixe indietreggia e rischia di subire il gol con Jonathan che raccoglie un cross di Nikão ma di testa prende il palo. Nel momento di massima spinta degli ospiti però, Lucas Lima parte in contropiede, resiste alla carica di due avversari, scarica lateralmente per Oliveira che di prima trova Bruno Henrique in mezzo all’area per il gol che mette la pietra definitiva sopra la qualificazione del Santos. Ora ai quarti l’ostacolo si chiama Barcelona SC.

SAN LORENZO – EMELEC   (1) 0 – 1 (1) (5 – 4 D.C.R)   (48° LASTRA)

Si qualifica il San Lorenzo ma lo fa con grandissima fatica, arrivando ai calci di rigore contro  gli ecuadoriani dell’Emelec. Sono proprio gli ospiti a partire forte con una punizione a giro, fuori di poco, di Preciado. E`solo il preludio al gol del vantaggio che arriva all’inizio del secondo tempo con Lastra che raccoglie una punizione di Mondaini e di testa batte Navarro.

Libertadores

Il San Lorenzo risponde con Belluschi che però, davanti a Dreer, tira a lato. Al 63° gli ospiti rimangono in dieci per l’espulsione di Bagüi che si fa cacciare per un fallo tanto stupido quanto inutile. Nonostante la superiorità numerica, gli argentini non riescono a sfondare e portano il match ai calci di rigore. Nella lotteria dei tiri dal dischetto, dopo un errore per parte di Luna e di Belluschi, Ramos si fa parare il sesto rigore degli ecuadoriani e regala al San Lorenzo i quarti di finale.

Luca Fantoni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here