Editoriale: Ma quanto è TOP questa Inter?

0
363

Buon pomeriggio Inter Fans, ho deciso di esporvi il mio parere da tifosa nerazzurra su alcune argomentazioni già trattate precedentemente.

Cuffiette alle orecchie, sintonizzata su Radio One Dance, ascoltando This is Top di Dj Marietto possiamo iniziare questo editoriale.

Inizio citando Dj Marietto, per chi non lo conoscesse ancora è il Dj che fa ballare il Meazza, chi mi segue su Instagram lo conoscerà molto bene. Del resto non è da tutti far ballare un intero stadio, e farci vivere un pre partita davvero TOP.

Coperta corta e mercato al Top

Ma iniziamo a parlare di Inter, come prima cosa vorrei raccontarvi come dal Meazza si vive una partita dell’Inter. Spesso sento persone accanto a me, in fila per entrare allo stadio, dire.. ma che bello è il Meazza???

Precisiamo, per me che ogni week end vivo uno stadio diverso, l’emozione che ti regala il Meazza non te lo regala nessun altro stadio al mondo. Da fuori vedi un edificio monumentale, appena si inizia a salire i gradini dello stadio inizia a batterti il cuore sempre più forte, inizi a sentire Dj Marietto e la sua musica, inizi a sentire l’odore del tabacco che avvolge ogni seggiolino dello stadio, inizia a venirti la pelle d’oca, insomma sono emozioni da vivere, appena vedi il prato verde lanci un respiro di sollievo e dici ”SONO A CASA”.

Esatto parliamo di casa, sono 4 le vittorie casalinghe, 6 le vittorie in trasferta 1 sconfitta casalinga e un solo pareggio, considerando il Derby come trasferta.

Il pubblico del Meazza non tarda a farsi sentire anche nell’ultima sfida abbiamo sfiorato i 66.000 spettatori. Ma cosa è mancato all’Inter per vincere anche contro Juventus e aver pareggiato in casa contro il Parma?

Antonio Conte parla di una coperta molto corta, mi associo alle parole del Mister in quanto è davvero difficile poter giocare cosi tante partite, tra campionato e Champions League, utilizzando sempre i soliti giocatori e dovendo far i conti anche con gli infortunati.

Possiamo quindi definire il mercato dell’Inter come un mercato sbagliato? a mio parere no, il mercato ha dimostrato di essere all’altezza delle aspettative di Conte e dell’Inter.

Partiamo da Lukaku il suo pupillo nonostante le sue prestazioni non siano sempre brillanti come nel match contro il Verona, non mancano mai i suoi goal e le sue stupende giocate.

Ascoltando THIS IS TOP non posso che usare la parola Top per definire l’acquisto di Barella e Sensi, sono i due piccoletti che in mezzo al campo non lasciano passare un pallone, se da una parte abbiamo Sensi che dopo prestazioni strepitose si è dovuto fermare per via di un infortunio, dall’altra abbiamo Barella, giovane, in fase di crescita, e come dimenticare l’euro goal fatto sabato all’Hellas.

Non starò qui ad analizzare tutti gli acquisti di mercato, altrimenti diventerebbe un articolo noioso, quindi citiamo solamente Lazaro evidenziando come sia in Champions sia in campionato ha dimostrato di poter diventare un giocatore importante per l’Inter.

Mercato di gennaio e cosa manca a questa Inter?

Va bene che Conte è il Dio della panchina, va bene che senza di lui non potremmo essere dietro alla Juventus, va bene che siamo tutti pronti a baciare dove passa, visto come è riuscito a trasformare l’Inter ma a tutto c’è un limite.

Siamo stufi delle sue sfuriate. Perde una partita che vinceva per 2-0 e anziché spiegare i motivi del crollo inizia ad attaccare la società, i dirigenti e il mercato fatto in estate; dove lui era sempre presente e protagonista attivo.

L’Inter, in estate, ha fatto un ottimo lavoro. Antonio Conte è stato accontentato quasi su tutta la linea. La squadra si è rinforzata, gli sono stati tolti i problemi Icardi, Perisic e Nainggolan ed è vero che gli manca un attaccante e una mezzala fisica.

L’Inter ha giocato in modo Top per quasi tutte le partite disputate e bucato 2-3 partite. E’ un dato di fatto. Ma nessuno chiede la luna a Conte che sta già facendo grandi cose. Si limiti a far parlare il campo, perché lì è bravissimo ma in conferenza stampa dovrebbe contenersi.

Mercato di gennaio? arriveranno dei rinforzi? ma sicuramente si, magari non quelli che leggiamo oggi nei giornali, magari dei giocatori che Marotta tirerà fuori dal suo cilindro magico, insomma ragazzi siamo ad un punto dalla Juventus, siamo in testa alla classifica, ma di cosa ci lamentiamo?

Conclusione

La musica nelle mie cuffiette viaggia ancora, This Is Top è quasi al termine, One Dance la radio che vi consiglio, termino qui anche io il mio editoriale, godiamoci questa sosta, siamo tutti davvero troppo stanchi. Ci vediamo a Torino e vorrei ricordarvi che dal 1 di Dicembre abbiamo 3 appuntamenti importanti.

1 Dicembre Inter-Spal 6 Dicembre Inter-Roma 10 Dicembre Inter-Barcellona, per chi volesse vedere il Meazza e vivere le emozioni live dal campo…. ci vediamo a San Siro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here