El futbolista de la semana: Iker Muniain

Dal talento mai esploso alla responsabilità di sorreggere un intero popolo: Muniain regala 3 punti pesanti ai baschi e si guadagna il titolo di futbolista de la semana

0
96

Il 2018 lo aveva chiuso con una dichiarazione d’amore nei confronti del suo Athletic: “Sono felice del rinnovo e non ho voluto inserire la clausola. Resterò qui fino alla fine della mia carriera”. Da enfant prodige a promessa non mantenuta, ma accompagnata da tanto affetto verso i suoi colori e dalla responsabilità che, costantemente, si appesantisce sulle sue spalle. Muniain e Bilbao, insieme nella buona e nella cattiva sorte, entrano nella rubrica LGS.

UNO SCHIAFFO ALLE CRITICHE

La gara tra Athletic Bilbao e Betis rappresentava la prova del nove per i baschi, che si presentavano al match forti di 6 risultati utili consecutivi. Il 7° è arrivato proprio contro gli andalusi, che come i cugini biancorossi, cadono tra le mura del San Mamés. 1-0 il finale, con una gara che ha regalato emozioni oltre i pronostici: l’eccentrica e spavalda idea di gioco di Setién che si arresta al cospetto della quadratura di Garitano. Un match che probabilmente sarebbe terminato pari, se i lehoiak non avessero beneficiato della giocata del loro fantasista. Munian, quel ragazzino che tanto prometteva e che mai poi è definitivamente esploso: tecnica, visione e colpi da campione 10 anni fa, quando esordiva con la camiseta che gli si è pian piano cucita sulla pelle; tanta esperienza, stessa classe ma nessun salto di qualità, quantomeno completo. La stagione non era iniziata nel migliore dei modi per i suoi, e diversi problemi fisici lo avevano tenuto fuori, facendogli collezionare solo 7 presenze in campionato, fino all’ultima giornata. Nell’ottava, Iker ha tirato fuori quell’estro che lo ha sempre contraddistinto e reso grande agli occhi dei Paesi Baschi: controllo a seguire con l’interno piede destro, rasoiata mancina e palla nell’angolino. Un segnale forte alla Liga: l’Athletic sale a quota 26 punti, e più che una nobile decaduta, è una temibile mina vagante, come il suo diez.

Luigi Romanelli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here