Empoli corsaro a Genova, la salvezza è ancora possibile! L’Udinese passeggia a Frosinone

Farias e Di Lorenzo mandano i toscani a -1 dalla zona salvezza. I friulani espugnano il Benito Stirpe e sorpassano il Genoa

0
234

Empoli corsaro a Genova, Sampdoria sconfitta 2 a 1 grazie alle reti di Farias e Di Lorenzo (Caputo sbaglia un calcio di rigore). Nell’altro match di questo primo pomeriggio della 36a giornata l’Udinese passeggia contro il retrocesso Frosinone e vince 3 a 1 grazie alla doppietta di Stefano Okaka e al gol di Samir, tutti realizzati nel primo tempo. Inutile il gol della bandiera nel finale di Dionisi.

SAMPDORIA – EMPOLI: FARIAS E DI LORENZO TENGONO L’EMPOLI AGGANCIATO AL TRENO

Al Marassi di Genova si affrontano la Sampdoria di Giampaolo, che non ha più nulla da chiedere al campionato, e l’Empoli, che deve assolutamente vincere per sperare ancora nella salvezza. La squadra di Andreazzoli infatti deve tornare a casa con 3 punti se vuole provare ad agganciare Genoa e Udinese e restare in corsa per la permanenza in Serie A fino all’ultima giornata.

Gli ospiti partono subito molto forte infatti e al 13′ colpiscono un palo con Dell’Orco che riceve palla in area e con rapidità colpisce il pallone che però si stampa sul palo destro. I ritmi continuano molto bassi, con timide occasioni da entrambe le parti. Prima della fine del primo tempo ghiotta occasione per Pajac dell’Empoli che sfiora il gol con un gran tiro, neutralizzato da un’ottima scivolata di Tonelli.

La ripresa riparte con le squadre che continuano ancora a studiarsi, fino al minuto 56′ quando un’ottima incursione di Traore permette a Diego Farias di segnare da due passi il gol dell’1 a 0. Empoli in vantaggio, tifosi in visibilio. La salvezza in questo momento è a un solo punto di distacco. I toscani a questo punto ci credono, e provano subito a mettere in cassaforte il risultato, ma la Samp resiste e ferma più volte le avanzate di Caputo e compagni. Al minuto 74′ però Tonelli commette una grande ingenuità e atterra Farias: rigore netto. Dagli undici metri si presenta il solito Ciccio Caputo, rincorsa breve e tiro centrale, Audero respinge incredibilmente, ma sulla ribattuta arriva il tocco vincente di Giovanni Di Lorenzo che a porta spalancata fa 2 a 0.

Siamo al 75′ e l’Empoli è vicina ad un’importantissima vittoria. Giampaolo prova a rientrare in partita inserendo Ramirez al posto di uno spento Gabbiadini e Sau al posto di Ekdal. Ed è proprio l’attaccante sardo, ex Cagliari, a preoccupare la tifoseria dell’Empoli. Al 90′ entra in area in velocità, prova un dribbling ma viene atterrato da Di Lorenzo; ancora rigore, stavolta per i blucerchiati. Dal dischetto va Fabio Quagliarella che con la solita freddezza batte Dragwoski e fa 1 a 2 (26 gol in campionato). L’Empoli riesce comunque a mantenere il vantaggio nonostante i 6 minuti di recupero concessi dall’arbitro e al fischio finale può finalmente festeggiare sotto il settore ospiti. Non è ancora finita, ora testa al Torino.

FROSINONE – UDINESE: OKAKA CHIUDE SUBITO IL MATCH, I FRIULANI FANNO UN PASSO IN PIÙ VERSO LA SALVEZZA

Poche emozioni ma molti gol al Benito Stirpe di Frosinone nel match tra i ciociari e l’Udinese, che deve ancora trovare punti per la salvezza, al contrario degli avversari, già retrocessi nella serie cadetta. I friulani trovano subito il gol dopo 11 minuti grazie all’azione personale di Stefano Okaka che con grande caparbietà supera Bardi e fa 1 a 0. Partita in discesa per gli ospiti che continuano ad affondare contro un Frosinone ormai senza stimoli. Al 41′ infatti arriva il raddoppio degli uomini di Tudor con la rete di Samir che si inserisce perfettamente sul cross pervenuto in area da un calcio di punizione e di testa batte ancora Bardi. Alla fine del primo tempo arriva anche il 3 a 0 che chiude definitivamente il match. Azione propinata da Rodrigo De Paul che vola in percussione verso la porta, serve il pallone a Kevin Lasagna in area che appoggia ancora per Okaka che a porta vuota sigla il 3 a 0 e la sua personale doppietta.

Nel secondo tempo pochissime emozioni e occasioni da entrambe le parti, con la partita che già chiusa nella prima frazione. Il Frosinone prova a realizzare almeno il gol della bandiera, ma viene più volte fermato dagli ottimi interventi del portiere Musso, che si arrende solo al minuto 85 con il gol di Dionisi che saluta il pubblico di casa con il ritorno al gol dopo mesi di infortunio. Finisce 3 a 1 per l’Udinese, i friulani salgono a quota 37, a +2 sull’Empoli corsaro a Genova. Una vittoria necessaria, ma non sufficiente per chiudere la pratica salvezza. Ora nel prossimo turno alla Dacia Arena arriva la Spal di Semplici, già salva, un’altra importante occasione per i ragazzi di Tudor per portare a casa 3 punti in più, allontanandosi dalla zona rossa.

Francesco Alopo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here