Focus on: Krzysztof Piatek

Alla scoperta del numero 9 di Ballardini, un giovanissimo polacco che sta facendo sognare il Ferraris

0
993

Non è bastata la sua doppietta al Mapei Stadium per battere il Sassuolo di Roberto De Zerbi, che si è aggiudicato la vittoria in un rocambolesco 5 a 3, ma di sicuro la sua prestazione fa ben sperare i tifosi del Genoa.

Krzysztof Piatek segna e convince fin dall’esordio e regala alla squadra rossoblu un leader che in attacco mancava da tempo.

GIOVANILI ED ESORDIO

Piatek, attaccante classe 1995, milita nelle giovanili del Lechia Dzierżoniównel fino al 2013 quando viene acquistato dallo Zagłębie Lubin, dove disputa un’intera stagione in seconda squadra per poi essere promosso in prima l’anno successivo.

Il 28 agosto 2016 viene acquistato dal KS Cracovia, con cui realizza trentadue gol in sessantatre partite di Ekstraklasa (la massima divisione polacca) nell’arco di due stagioni, risultando il terzo miglior marcatore nel 2017-2018 con ventuno reti.

L’AVVENTURA IN ITALIA

Nel giugno 2018 comincia ufficialmente la nuova sfida italiana targata Genoa che lo acquista per 4 milioni.

La squadra di Ballardini ha una folta rosa di attaccanti: Lapadula, titolare dello scorso campionato, Medeiros, Kouamé, Dalmonte e Favilli, arrivato con l’ultima sessione di mercato e, per Piatek, si prospetta da subito una concorrenza spietata davanti considerando anche la sua giovane età e la provenienza dal campionato polacco (sicuramente meno impegnativo della Serie A).

L’ 11 agosto, al suo esordio nelle gare ufficiali con la maglia del Genoa, mette a segno ben quattro reti nella partita di Coppa Italia vinta 4-0 contro il Lecce in 37 minuti, battendo subito il primo record in rossoblu e diventando il primo giocatore del Genoa a segnare quattro gol in tale competizione.

Non manca di mostrare il suo talento anche in Serie A, all’esordio stagionale contro l’Empoli del 26 agosto. A soli 6 minuti dall’inizio del match apre le marcature di quella che sarà la vittoria casalinga del Genoa per 2-1 (Piatek, Kounamé, Mraz).

È suo anche il primo gol al Mapei Stadium al 27’ con un tiro di sinistro che spiazza Consigli. Si ripete all’83’ al centro dell’area di rigore con un gol da vero numero 9 e si aggiudica la prima doppietta nel campionato italiano.

CARATTERISTICHE TECNICHE

 Il polacco può giocare sia da prima che, all’occorrenza, da seconda punta. Dimostra di avere un buon piede e un tiro potente anche di sinistro (vedi il primo gol contro il Sassuolo).

Veloce nei movimenti, rapido nell’azione e, cosa più importante – sia per Ballardini che per i Fanta-allenatori che hanno scommesso su di lui – lucidità e freddezza sotto porta.

Per completare questo spaccato sul talento polacco, trovate in questo video alcune delle sue migliori giocate!

CONCLUSIONI

Già dalle prime apparizioni si sta dimostrando il vero numero 9 che al Genoa mancava; un attaccante di razza che, nonostante la giovane età, non teme la concorrenza ed è pronto a caricarsi sulle spalle tutto il peso dell’attacco rossoblu.

Quindi occhi puntati su Krzysztof Piatek, nuovo gioiellino genoano che senza dubbio regalerà tanti gol ed emozioni a tutti i tifosi e non solo.

     Agnese Paparelli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here