Formula 1, GP Abu Dhabi: Hamilton chiude in bellezza, secondo Vettel

E' Hamilton show anche sotto le luci di Abu Dhabi: che stagione! Si uniscono al podio Vettel e Verstappen. Raikkonen costretto al ritiro. Emozioni forti per l'addio di Fernando Alonso

0
82

Lewis Hamilton vince anche ad Abu Dhabi, nell’ultima gara della stagione, e sigla quindi la sua 11esima vittoria stagionale. Completano il podio Vettel e Verstappen, autori di buone prestazioni. Questa gara verrà ricordata per i vari saluti commoventi, su tutti: Alonso alla Formula 1, Raikkonen alla Ferrari e Ricciardo alla Red Bull.

INIZIO CAOTICO: HULKENBERG E RAIKKONEN OUT

Al via, nelle primissime curve l’unica cosa da segnalare sono le varie posizioni perse da Max Verstappen, autore di un brutto scatto. Nella chicane fra i due rettilinei si verifica un brutto incidente: Hulkenberg arriva un po’ lungo in staccata e nell’affrontare la curva seguente si tocca con la Haas di Grosjean, il quale non aveva alzato il piede. La Renault numero 27 si impenna e si capovolge un paio di volte, fino ad impattare contro le barriere. Attimi di tensione per il tedesco, intrappolato anche per colpa dell’halo a testa in giù e con un principio di incendio nel posteriore. Per fortuna intervengono i commissari a sbrigliare la situazione: per Hulk solo un bello spavento. Safety Car.

La gara riprende ed è subito battaglia fra Verstappen e Ocon, con l’olandese a tirare sportellate quasi vendicativi. Poco dopo Charles Leclerc passa a sorpresa Kimi Raikkonen. Qualche metro più in là viene spiegato il motivo: la Ferrari di Kimi si spegne a causa di un problema elettrico ed Iceman è costretto al ritiro. Non esattamente la gara di congedo che si sarebbe aspettato. Hamilton approfitta della VSC per effettuare un pit stop anticipato.

CROLLA BOTTAS, HAMILTON GESTISCE

La gara prosegue senza particolari sussulti, se non il meteo: scendono infatti, clamorosamente, alcune gocce di pioggia. Sfortunatamente, è troppo poco per bagnare il rovente tracciato di Yas Marina. Strategia particolare per Daniel Ricciardo, che allunga molto il primo stint per rientrare dietro a Verstappen ma con una gomma molto fresca. Mancano una quindicina di giri quando Bottas sembra soffrire di problemi ai freni: ne approfitta subito Vettel che lo supera e si prende la seconda posizione. Dietro arrivano anche i due tori: Verstappen supera il finlandese con un capolavoro di sorpasso (con annessa ruotata) e Ricciardo pure ma con più facilità. Bottas scende in quinta posizione e così la terza nel mondiale piloti resta nelle mani di Kimi. Vettel prova a riavvicinarsi ad Hamilton ma senza successo: l’inglese gestisce alla perfezione il margine e si assicura l’ennesima vittoria.

Nel giro di rientro, bellissima scena con Hamilton e Vettel ad accompagnare in parata Alonso (11°), per arrivare al rettilineo di partenza e fare i donuts insieme. Finisce (forse) l’avventura di Fernando in F1: Gracias Fernando!

Riccardo Andreoli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here