Frattura della vertebra, Nibali abbandona il Tour de France

Fine anticipata del Tour de France per Vincenzo Nibali

0
594

Vincenzo Nibali non ce la fa. E’ costretto a lasciare il Tour de France. Una beffa, visto il modo in cui termina anticipatamente l’esperienza d’oltralpe: frattura di una vertebra dovuta alla caduta provocata da un tifoso. E avrebbe potuto rischiare di più.

Arrivando al traguardo a 13 secondi da Geraint Thomas, vincitore della tappa, Lo Squalo ha subito mostrato alcune difficoltà respiratorie. Portato d’urgenza all’ospedale di Grenoble il referto medico è stato duro, durissimo: frattura della decima vertebra. Necessario riposo e quindi addio Tour 2018. Un grande rimpianto che però fa ancora una volta riflettere sulle norme di sicurezza dei giri: per quanto possa sembrare un contatto involontario, il danno c’è. Ed è anche molto grande. Le immagini sono sfocate, ma la cintura della macchina fotografica di una persona fuori dalle transenne si sarebbe agganciata alla bicicletta di Nibali, che sarebbe così rovinosamente caduto. Il siciliano aveva pensato inizialmente fosse stata colpa di una moto della polizia.

Nbali parla dell’evento appena terminata la tappa. Sa che ha qualcosa, ma deve ancora fare i controlli preliminari (che poi confermeranno la necessità di studi approfonditi ed urgenti): “Bardet aveva una decina di secondi di vantaggio e noi eravamo in mezzo alle moto. In quel punto la strada si stringeva molto, c’erano due moto della polizia, Froome ha accelerato e io che stavo bene l’ho seguito. Di colpo c’è stato un rallentamento e io sono andato giù. Stavo bene, la condizione c’era, ci credevo fortemente. Il primo attacco l’avevo fatto solo per vedere chi stava bene. Peccato. Però sono cose che possono succedere quando c’è tanta gente, tanto pubblico”.

Successivamente ha poi rassicurato i suoi supporters, scrivendo direttamente un tweet:

 

Daniele Errera

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here