Giro di Catalogna, prima tappa a Thomas De Gendt

Prima tappa della storica corsa a tappe catalana a De Gendt, al termine di una splendida azione in avanscoperta

0
122

La prima frazione del Giro di Catalogna, storica corsa a tappe la cui prima edizione risale al 1911, è stata vinta dal ciclista fiammingo Thomas De Gendt, al termine di una splendida fuga, dapprima in compagnia e poi in solitaria.

Occorre anzitutto ribadire che la corsa aveva avuto un suo primo imprevisto ancor prima che iniziasse, in quanto uno dei suoi protagonisti più attesi, Fabio Aru, è stato costretto al forfait; per il ciclista sardo è arrivata la diagnosi che ha evidenziato un grave problema fisico all’arteria iliaca della gamba che lo ha costretto a operarsi e che gli causava enormi svantaggi nella fase di sforzo in salita; dovrà rinunciare, senza dubbio, al Giro e al Tour. Almeno, però, sembra finalmente spiegata l’involuzione, che appariva inspiegabile, del corridore originario di Villacidro, cui non si può che augurare la ripresa e che possa finalmente tornare ai livelli cui ci aveva abituato.

Tornando alla corsa in terra catalana, la prima tappa ha avuto come ormai da tradizione la città di Calella come epicentro, da cui si è partiti e cui si è arrivati dopo 164 km di corsa, caratterizzata da diverse asperità, con 5 GPM. Poco dopo il via se ne vanno in sei, tra cui l’alfiere della Lotto-Soudal che riesce a staccare i compagni di fuga a circa 60 km dal traguardo; il belga è abituato ad andare in avanscoperta, e tiene benissimo rispetto al tentativo del gruppo di ridurre il gap, tanto che all’arrivo mantiene oltre 2 minuti e mezzo sul plotone. Piazza d’onore per Schachmann, che si avvantaggia a pochi km dal traguardo e mantiene un esiguo vantaggio sul gruppo, regolato, nella volata per la terza piazza, da Bole.

Ordine d’arrivo 1^ tappa:

1 DE GENDT Thomas Lotto – Soudal 4:14:32
2 SCHACHMANN Maximilian  2:38
3 BOLE Grega  2:42

 

Umberto Resta

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here