Grecia, il PAOK Salonicco trionfa in Coppa

Dopo l'amarezza per il secondo posto in campionato, il PAOK si vendica in coppa e batte l'AEK 0-2

0
334
Paok

All’OAKA trionfa il PAOK: goal del capitano e raddoppio di Pelkas su assist del “killer”, e per il secondo anno consecutivo sotto la torre bianca si festeggia la vittoria della Kippelo Hellada (coppa di Grecia). Le strade di Atene sono state teatro di violenti scontri tra tifosi e forze dell’ordine nella notte tra l’11 e il 12 Maggio, giornata nella quale si è disputata la finale di coppa di Grecia vinta 0-2 dal PAOK.

La partita è iniziata subito bene per i bianconeri. All’8′ minuto Mauricio sfiora di poco il palo destro con un potente tiro dal limite dell’area. Nei primi minuti il PAOK è quasi sempre in attacco e al 23′ ottiene un calcio di rigore per un fallo commesso da Bakakis. Alexander Prijovic non riesce tuttavia a realizzarlo. Il suo tiro in basso a destra viene abilmente intercettato dal portiere che la manda in calcio d’angolo. Il goal del vantaggio arriva al 64° ad opera del capitano Vieirinha su punizione. La tensione si alza e in pochi giri di orologio vengono espulsi Mauricio per il PAOK e Vranjes per l’AEK. All’88′ l’attaccante dell’AEK Sergio Araujo sfiora la rete con un con un notevole tiro al volo ma un minuto dopo arriva il raddoppio del PAOK; a segnare è Dimitrios Pelkas. 8° goal stagionale per il centrocampista greco. Bello anche l’assist di Prijovic.

E così i giocatori del PAOK si ritrovano, orgogliosi, ad esultare sotto la curva dell’OAKA, alzando la coppa in faccia all’ AEK, umiliato in casa propria; dimostrando che, sul puro piano del gioco, quest’anno i più meritevoli sono loro. Il risentimento per quanto avvenuto in campionato lascia spazio all’euforia e questa piccola rivincita è nettamente meritata. Alla fine della partita i giocatori del PAOK hanno indossato delle maschere di Ivan Savvidis, il quale tra l’altro si trovava sul tetto del pullman insieme ai giocatori nel momento in cui è passato sotto la torre bianca, luogo simbolo della città di Salonicco dove sono avvenuti per il secondo anno di fila i festeggiamenti per la vittoria della coppa di Grecia.

Lorenzo Cintori

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here