Il Newcastle rimonta e batte l’Arsenal 2-1

Il Newcastle, con le reti di Perez e Ritchie, ribalta il gol iniziale di Lacazette e sconfigge l'Arsenal

0
141

In un bel pomeriggio primaverile, al St.James’ Park va in scena Newcastle contro Arsenal. Si tratta di due compagini dalla situazione di classifica piuttosto tranquilla. I Magpies sono reduci da alcuni ottimi risultati che hanno portato la squadra fuori dalla zona calda: la salvezza, ormai, è a un passo. L’Arsenal invece è bloccata al 6° posto, in zona Europa League: comunque una vittoria servirebbe per restare in scia del Chelsea ed allontanarsi dal Burnley. I Gunners vengono dalla dura trasferta di Europa League in Russia, che li ha visti conquistare il pass per le semifinali. Per questo, Wenger schiera un undici rimaneggiato: assenti Ozil, Ramsey e Mkhitaryan.

PRIMO TEMPO EQUILIBRATO

Partono bene i bianconeri che cercano di aggredire la partita fin dalle prime battute. Tuttavia, dopo pochi minuti l’Arsenal inizia a prendere il comando delle operazioni col consueto possesso palla, seppur a un ritmo lentissimo. Infatti al 14′, nella prima occasione del match, l’Arsenal segna: lancio per Aubameyang che da sinistra, con un acrobazia, mette il pallone in mezzo per l’accorrente Lacazette che insacca con facilità! E’ 1-0 Gunners, gran merito va ai due attaccanti, autori di una bella azione. Il gol sveglia i ragazzi di Benitez che hanno una buona reazione e riprendono ad attaccare. Anche se al 18′ un tiro di Aubameyang viene deviato dalla mano di Lascelles: per l’arbitro tutto regolare, ma il penalty sembrava esserci. I Magpies ci provano ma fanno fatica ad imbastire azioni pericolose.

Arriviamo al 29′ quando la linea degli ospiti dorme su un lancio abbastanza innocuo: Gayle ricicla il pallone che, dopo alcuni belli scambi, arriva a Yedlin, cross basso sul quale Ayoze Perez lascia partire un destro fulmineo che brucia Cech sul suo palo! E’ 1-1 e partita di nuovo in equilibrio. Dopo il gol del pari il match torna a ritmi bassi, in una situazione simile ai primi minuti. L’ultima occasione del primo tempo arriva al 39′ ed è per i londinesi: sugli sviluppi di una punizione, Xhaka scodella per Mustafi, sponda dentro sulla quale Chambers arriva appena e non riesce a centrare la porta.

SECONDO TEMPO: IL NEWCASTLE SORPRENDE L’ARSENAL

Nella seconda frazione la partita non decolla, anzi. I ritmi sono sempre bassi, l’Arsenal gestisce il pallone facendo fatica ad affondare. Probabilmente le fatiche europee si fanno sentire per la squadra di Wenger. Non ci sono occasioni, se non qualche tiro da fuori poco pericoloso. I due manager provano a smuovere la situazione con qualche cambio. Al 68′ l’Arsenal sbaglia a spazzare il pallone, che viene riconquistato dai Magpies: il neoentrato Slimani serve di testa Perez, il quale con un brillante colpo di tacco trova Matt Ritchie tutto solo davanti al portiere che non sbaglia! Newcastle avanti a sorpresa, è 2-1!

I Gunners subiscono il colpo e hanno dei minuti di sbandamento. Al 73′ Kenedy compie una bella discesa sulla sinistra: il suo tiro è deviato e colpisce la traversa. Al 78′ è Perez a spaventare Cech: la sua conclusione termina sull’esterno della rete. Da qui in poi però escono i biancorossi per il forcing finale. L’unica occasione arriva all’86’ a Lacazette, ma il suo tentativo esce a lato. Termina così Newcastle 2 Arsenal 1.

Vittoria di prestigio per la squadra del Nord Inghilterra, che si porta a 41 punti ed è sostanzialmente salva. Per i Gunners, la situazione ora è meno agevole: restano al 6° posto ma il Burnley è a soli due punti. Ormai l’obiettivo di Wenger è chiaro: vincere l’Europa League per guadagnarsi un posto in Champions.

Riccardo Andreoli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.