Il punto della Juventus, tra risultati raggiunti e prossimi obiettivi

La Juventus di Max Allegri ha dominato la prima parte di stagione centrando tutti gli obiettivi al 31 dicembre: primo posto in campionato e qualificazione in Champions League. Analizziamo gli obiettivi della squadra bianconera in questa seconda e decisiva parte di stagione con un unico sogno: la conquista della Champions

0
197

Terminato l’anno 2018 ed il girone di andata di questo Campionato di Serie A, ed è tempo di fare bilanci anche per la prima della classe, la Juventus. La squadra bianconera ha chiuso un 2018 strepitoso in termini di risultati, ha piazzato il colpo del secolo del calciomercato estivo con l’arrivo di Cristiano Ronaldo e ha chiuso il girone di andata senza sconfitte. L’attenzione, tuttavia, è rivolta alla seconda parte di stagione.

NUMERI PAZZESCHI NEL 2018

Un 2018 da record, quello che si è concluso per la Juventus, 12 mesi incredibili che hanno portato uno Scudetto e una Coppa Italia. La Juventus ha conquistato 101 punti nel 2018. Altro record è il girone di andata di questa Serie A che lascia sbigottiti con ben 53 punti per la Juventus, frutto di 17 vittorie e 2 pareggi con Genoa e Atalanta. Anche le percentuali di vittorie dei bianconeri in tutte le competizioni sono eclatanti, ben l’80.8% delle gare, mentre le sconfitte si attestano ad un 11.5% delle partite giocate. 32 vittorie in Serie A, solo una in meno rispetto al record assoluto del 2016, sempre bianconero; 17 i successi casalinghi, 15 quelli in trasferta, solo 1 sconfitta in Serie A in 12 mesi (lo 0-1 allo Stadium contro il Napoli), solo nel 2006 era andata meglio con un’imbattibilità totale. Imbattibilità mantenuta in trasferta in Serie A nel 2018: solo otto squadre ci erano riuscite in precedenza.  Negli ultimi 12 mesi la Juve ha realizzato 76 reti in Serie A, di cui 42 in casa. 20 i gol subiti (9 in casa), e ben 22 clean sheets in campionato.

OBIETTIVI STAGIONALI

Gli obiettivi della Vecchia Signora sono sempre gli stessi da un paio di anni, vincere tutte le competizioni possibili. Nel campionato di Serie A la strada sembra già tracciata, con il Napoli di Ancelotti unica antagonista dei bianconeri, ma già con 9 punti di svantaggio al giro di boa. In Coppa Italia, competizione vinta consecutivamente negli ultimi 4 anni, la squadra di Allegri è già ai quarti di finale, mentre la Supercoppa Italiana si giocherà contro il Milan il prossimo 16 gennaio a Gedda in Arabia Saudita. Sarà l’occasione per Cristiano Ronaldo di provare ad alzare il primo trofeo della sua avventura bianconera. L’arrivo del fenomeno portoghese ritrova però il suo principale motivo nell’assalto alla Champions League che Ronaldo ha già sollevato 5 volte e che la Juventus aspetta da oltre 20 anni. Prossimo ostacolo l’Atletico Madrid.

IL MERCATO

La finestra di calciomercato di questo mese di gennaio difficilmente porterà qualche nuovo giocatore a Massimiliano Allegri, la squadra mercato di Agnelli, orfana di Marotta (migrato a Milano sponda Inter) ma capitanata da Fabio Paratici, mira a mettere nel mirino dei grandi nomi per la prossima finestra estiva. Il primo giocatore che sbarcherà alla Continassa sarà, con molta probablità, il gallese dell’Arsenal Aaron Ramsey, il forte centrocampista arriverà a giugno a parametro zero, difficile un arrivo già a gennaio. Gli altri nomi che girano sono il grande ritorno di Paul Pogba e il pallino di Allegri, Isco. Due nomi di grande spessore internazionale che vedranno probabilmente la partenza di Khedira verso gli USA, ma forse anche qualche altra uscita eccellente. Intanto, in uscita, Stefano Sturaro dovrebbe ritornare a Genova sponda rossoblu già a gennaio, mentre a giugno dovrebbe compiere il percorso inverso Cristian Romero, il 20enne difensore ha sorpreso tutti in questa prima parte di stagione e la squadra bianconera sembra aver anticiato tutte le concorrenti. In effetti, dopo il centrocampo, è certamente la difesa il comparto che necessita di qualche ritocco e di un deciso ringiovanimento ed il solo Romero non è sufficiente, soprattutto in considerazione del fatto che Benatia dovrebbe andare via e Rugani non ha mai convinto del tutto. Ecco allora pronto l’assalto a Matthijs De Ligt , ma sul 19enne difensore dell’Ajax, già seguito da Paratici da diversi anni, ci sono i maggiori club europei e non sarà facile spuntarla. Infine rimane sullo sfondo la possibilità di un arrivo di Marcelo, anche se il recente rinnovo di Alex Sandro pare aver allontanato l’ombra del terzino carioca. Ma il calciomercato estivo ancora può attendere e la Juventus appare già concentrata sul doppio confronto con l’Atletico Madrid per tornare al Wanda Metropolitano il 1° giugno e sollevare nel cielo di Madrid la coppa dalle grandi orecchie.

Alessandro Militello

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here