Inter-Frosinone, Spalletti: “Dimenticata la gara di Bergamo”

Parla il tecnico dell'Inter dopo la bella vittoria dei suoi contro il Frosinone. La sconfitta con l'Atalanta è solo un lontano ricordo

0
248

Luciano Spalletti parla a DAZN dopo la convincente vittoria della sua Intersul Frosinone. Il tecnico toscano si è detto soddisfatto della prova dei suoi. Queste le sue parole:

Dopo l’ultima partita, invece di pensare dovevamo portarci dietro quello che era successo e cancellare l’ultima prestazione. La squadra ha giocato un buon calcio, avendo pazienza e palleggiando bene, facendo fare metri agli avversari e impedendo contropiedi facili. Chiedo poco calma, ma chiedo di non mettere in discussione tutti i palloni. Quando si va a forzare le giocate, se si perde troppe volte la palla gli avversari non ti fanno posizionare nella loro metà campo e diventa difficile. Voglio che l’Inter diventi una delle più belle del reame, fra le più importanti in Europa, di andare a vincere in Champions delle partite contro squadre fortissime e di livello internazionale senza quei blackout che ci succedono. Siamo una squadra che ogni tanto sceglie male, sia quando c’è da forzare sia quando c’è da tornare indietro. Su queste cose bisogna ancora maturare un po’. Siamo cresciuti, è un momento importante perché riusciamo a mantenerci su ritmi alti, anche se dobbiamo togliere alcune cadute. Nel secondo tempo di Bergamo eravamo più in partita, anche se poi abbiamo preso tre gol. Non possiamo passare dal buio totale alla luce, dobbiamo mantenere sempre il passo da Inter. Ai tifosi non importa chi c’è davanti: quando si tratta di Inter loro ci sono sempre, perché loro vogliono stare vicini ai loro calciatori indipendentemente da tutto. Ci insegnano come comportarci: sono presenti, sempre e comunque”.

La Redazione

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here