Inter, Spalletti: “Mediare per far giocare Icardi è umiliante”

Le parole di Luciano Spalletti al termine di Inter-Lazio ai microfoni di Sky Sport: il tecnico toscano è tornato con forza sul caso Icardi

0
147

Ha parlato così Luciano Spalletti, tecnico dell’Inter, ai microfoni di Sky Sport dopo la sconfitta contro la Lazio. “E’ una sconfitta pesante perchè è contro una concorrente diretta. Una partita condotta bene per larghi tratti, non siamo stati fortunati in avvio e poi loro sono passati in vantaggio. E’ stata determinata da questi episodi, siamo stati in campo bene tranne la seconda fase del primo tempo. La Lazio un paio di situazioni li crea contro chiunque e si è complicato un pò tutto. Brozovic ha dei piedi splendidi come Politano che ha calciato spesso in porta dove può far gol, come nella respinta di Skriniar.

Icardi? Lui ora deve star fuori per come si è comportato, ci sono gli altri dentro gli spogliatoi. E’ giusto che giochino gli altri. C’è da avere credibilità nello spogliatoi. Io ho avuto sempre credibilità con i miei giocatori, la mia storia la raccontano i miei calciatori che ho avuto nella mia carriera. L’Inter non è andata in Champions per cinque anni e c’era Icardi, abbiamo perso anche partite peggiori a queste con Icardi in campo. Mediare con un calciatore per fargli mettere la maglia dell’Inter è umiliante per i tifosi. Ora faccio le convocazioni e mando le email agli avvocati? Impensabile. Io devo far giocare gli altri oggi per come si sono comportanti, ora rientra in gruppo. Messi e Ronaldo fanno la differenza e pochi altri. C’è una storia dietro, la disciplina è la vera forza di una squadra. La tensione all’Inter gliela mettono sempre. Anche gli altri meritano di giocare, hanno vinto senza Icardi anche. Ho lasciato fuori dei calciatori anche per molto meno. Prendiamo un tifoso dell’Inter, domandiamogli se gli fa piacere che un giocatore debba essere pregato per vestire la maglia nerazzurra”.

La Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here