Juventus-Ajax: Allegri si gioca il tutto per tutto, Chiellini out

0
46

La speranza è sempre l’ultima a morire, però le possibilità di vedere in campo Giorgio Chiellini domani sera contro l’Ajax sono praticamente pari a zero.

Il capitano della Juventus, che ha già saltato la gara d’andata, non si è ancora ripreso del tutto dal problema al polpaccio e, salvo miracoli, starà fuori anche per la sfida decisiva dell’Allianz Stadium.

Ieri ha lavorato ancora in palestra, senza forzare. Giorgio difficilmente sarà tra i convocati e potrebbe saltare anche la prossima di campionato con la Fiorentina: il polpaccio è il suo punto debole e nessuno, lui per primo, vuole correre rischi.

EMRE CAN RECUPERATO

Anche per questo Daniele Rugani, sofferente per una botta alla coscia, dovrà stringere i denti. Il centrale ha fatto tutto con la squadra tranne la partitella, ha ancora un po’ di dolore ma è considerato arruolabile per l’Ajax.

Tra i graditi rientri c’è quello di Emre Can, pure lui out nell’andata di Coppa per una distorsione alla caviglia, che si riprenderà il posto a centrocampo.

Davanti c’è ottimismo per il recupero di Douglas Costa (ancora polpaccio), che già all’andata entrando dalla panchina ha dimostrato di poter essere una pericolosissima freccia nell’arco di Allegri.

Resta in dubbio Khedira, in panchina con la Spal per un problema al polpaccio, mentre sarà sicuramente out Mattia Perin, che sabato ha preso una botta alla spalla. LE PROVE DI MAX Ieri Allegri ha provato con insistenza il 4­3­3.

Il tecnico pare avere idee chiare sul sistema di gioco, meno su tutti gli interpreti da mandare in campo dall’inizio. Detto di Rugani, sostituto naturale di Chiellini, accanto a Bonucci, sulle fasce i favoriti sono Cancelo ed Alex Sandro.

In mezzo Emre Can affiancherà Pjanic e Matuidi, in attacco le certezze sono Cristiano Ronaldo e Bernardeschi,resta però una maglia da assegnare.

Mario Mandzukic non è più così certo del posto, anche perché la concorrenza è aumentata: non è da escludere una Juventus di Coppa senza il croato, con Kean o con Douglas Costa dal primo minuto.

Valentina Mastrogiacomo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here