La corsa all’oro: Kylian Mbappé

Kylian Mbappé: dribbling, velocità e un innato senso del goal. Questo è il riassunto di tutto il 2017 sul talento francese, candidato al pallone d'oro

0
914
SCHEDA TECNICA

Nome: Kylian Sanmi

Cognome: Mbappé Lottin

Altezza: 1,78

Nazionalità: Francese

Squadra di club: Paris Saint Germain

Ruolo: Attaccante

Età: 18 (20/12/1998)

Presenze/goal per club : 72 (34 goal)

Presenze per nazionale: 10 (1 goal)

Gol segnati nel 2017: 27

IL 2017 DI KYLIAN MBAPPE

L’anno di Mbappé è stato a dir poco strabiliante. L’attaccante francese a partire da Gennaio ha iniziato a far sognare i tifosi monegaschi (la sua ex squadra) e gli amanti del calcio. L’11 Febbraio 2017, Mbappé, sigla la sua prima tripletta all’eta di 18 anni e 56 giorni  in Ligue 1, contro il Metz. Di lì a poco, entra a far parte nel fantastico mondo della Champions League. Il Monaco affronta agli ottavi di finale il Manchester City di Guardiola, sulla carta decisamente superiore. Nella partita di andata giocata a Manchester (finita 5-3) Mbappè riesce a segnare il suo primo goal della competizione, divenendo il secondo giocatore per minor età di nazionalità francese ad aver messo a segno una rete negli ottavi di Champions League, dietro solo a Karim Benzema. Il numero 29 del Monaco segna anche nella partita di ritorno, contribuendo al 3-1 finale che garantisce alla squadra di Jardim la qualificazione ai quarti di finale.

Il 12 Aprile seguente realizza la sua prima doppietta in Champions League, nell’andata dei quarti di finale contro il Borussia Dortmund, regalando alla sua squadra la vittoria per 2-3. Segna anche nella partita di ritorno vinta 3-1 dai monegaschi che riescono ad ottenere il pass per la semifinale. Il Monaco arriva fra le quattro migliori d’Europa e trova la Juventus come ultimo ostacolo prima della finale. Il sogno dei biancorossi, però, termina sul più bello. La squadra di Jardim esce sconfitta contro i torinesi. Malgrado l’eliminazione, Mbappé riesce a segnare nella partita di ritorno disintegrando l’ennesimo record: Divenire il più giovane calciatore a segnare in una semifinale di Champions League. Infranto il sogno europeo, i monegaschi si consolano riuscendo a conquistare il titolo di Campioni di Francia con una giornata d’anticipo, precisamente il 17 Maggio 2017 battendo 2-0 il Saint-Étienne. Mbappè conquista così il suo primo titolo fra i professionisti. A fine stagione il francese termina la sua esperienza con il Monaco, dopo aver totalizzato 41 presenze e 16 reti.

In seguito alla stagione strabiliante del giovane giocatore, Mbappé, durante il mercato estivo viene cercato dai migliori club europei. Il 31 Agosto 2017, dopo mesi di corteggiamenti, l’attaccante di origini camerunesi e algerine passa in prestito al Paris Saint-Germain con la formula del diritto di riscatto. L’accordo tra i due club per il trasferimento a titolo definitivo sarebbe stato raggiunto sulla base di 145 milioni di euro più 35 milioni di bonus. Con il club parigino il giovane francese compone il fenomenale tridente d’attacco assieme a Cavani e Neymar. Fino ad oggi, Mbappè ha segnato 7 reti e servito 6 assist fra Ligue 1 e Champions League in 15 presenze totali. La stagione “macina record” con il Monaco gli ha anche permesso di vincere l’European Golden Boy 2017, sbaragliando la concorrenza di Rashford e Dembélé.

LA MIGLIOR PRESTAZIONE: MONACO-METZ 5-0

Ho scelto questa partita perché, a mio parere, è stata la gara che ha permesso a Kylian Mbappé di conquistare definitivamente la fiducia del tecnico Jardim e di rendersi perno inamovibile di quella squadra. Prima di quel giorno il giovane diciottenne aveva totalizzato 4 reti in tutto il girone di andata, giocando poco e senza mai incidere veramente. Dopo Monaco-Metz, dove segnò tre reti tutte diverse, iniziò la sua consacrazione come giocatore da TOP club.

L’attaccante francese, in quella partita, mise la firma tre volte: La prima, di sinistro, dopo uno splendido assist di Falcao. La seconda, dimostrando grande corsa e abilità nello smarcare i difensori, spiazzando il portiere avversario. Infine, la terza rete, sorprendendo il portiere con un tocco morbido e preciso. Mbappé è questo. Nella partita contro il Metz ha dato prova di tutte le sue doti, risultando impossibile da marcare. Il diciottenne francese è abile nel dribbling, è dotato di fiuto per il goal ed ha un’eccellente tecnica individuale. La sua velocità gli permette di lasciarsi alle spalle chiunque, ed bravissimo nel leggere in anticipo le giocate dei compagni. Non a caso è stato spesso nominato come erede di Thierry Henry. Un giovane talento con queste caratteristiche non potrà che farci sognare ancora. Kylian Mbappé è e sarà uno dei giocatori più forti al mondo.

Alessandro Vassallo

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here