La Juventus si sbarazza della Sampdoria. Douglas Costa imprendibile

Il brasiliano, in formato superstar, stende la Sampdoria con tre assist per i compagni. La Juventus vince e sale a +6 sul Napoli a sei giornate dal termine del campionato ponendo una seria ipoteca sul settimo sigillo consecutivo

0
438

La Juventus, impegnata nel posticipo delle 18:00 contro la Sampdoria, è alla ricerca dell’allungo sul Napoli, e per farlo Allegri effettua un deciso turnover rispetto alla sfida di Madrid. A riposo Higuain e Douglas Costa, dall’inizio invece Cuadrado e Dybala, con Mandzukic prima punta, a destra il tedesco Howedes. All’Allianz Stadium c’è però una Samp desiderosa anch’essa di approfittare dei risultati non esaltanti delle dirette concorrenti per l’Europa League, con Barreto preferito a Linetty.

PRECEDENTI e CURIOSITÀ

Nel 2016/17, la gara si concluse con il risultato di 4-1 grazie alle reti di Mandžukić, Pjanić e alla doppietta di Chiellini, oltre al gol di Schick per la Samp. L’ultimo successo dei liguri in trasferta è invece del 2012/13 per 2-1 con doppietta di Icardi e il gol di Giovinco. All’ andata l’incontro si chiuse sul 3-2 per i blucerchiati con reti di Zapata, Torreira e Ferrari per i padroni di casa e di Higuaín e Dybala per gli ospiti.

LA sfida odierna è la numero 119 in Serie A: il bilancio è favorevole alla Juventus, con 57 vittorie, 37 pareggi e 25 sconfitte, con 305 gol siglati, di cui 188 dalla Juventus e 117 dalla Sampdoria.

LE FORMAZIONI

JUVENTUS (4-3-3) Buffon; Höwedes, Rugani, Chiellini, Asamoah; Khedira, Pjanic, Matuidi; Cuadrado, Mandzukic, Dybala. All. Allegri

SAMPDORIA (4-3-1-2) Viviano; Sala, Silvestre, Ferrari, Regini; Barreto, Torreira, Praet; Ramirez; Quagliarella, Zapata. All. Giampaolo

PRIMO TEMPO

La prima frazione inizia con entrambe la squadra bianconera decisa ad incanalare la partita nel verso giusto, squadre schierate pressoché a specchio. Al 3’ Juve vicina alla rete con una splendida apertura di Asamoah per Cuadrado che sbaglia l’impatto con il pallone, poi ribattuto in angolo. Nel primo quarto d’ora, solo Juventus ma senza occasioni limpide ma con un Cuadrado molto vivo.

Prova ad alzare il baricentro la squadra di Giampaolo, con Praet ad orchestrare la manovra dei doria. Al 20’ occasione da corner per la Samp con Quagliarella che di testa impegna Buffon. Partita che non decolla, molta attenzione nella retroguardia della Samp che non lascia molti spazi, Al 28’ Mandzukic sfiora il gollonzo con un cross dalla destra che impegna Viviano che si rifugia in angolo. Primo tempo noioso che sta per concludersi senza emozioni, ma al 42’ Pjanic chiama il cambio, Allegri sceglie Douglas Costa e passaggio al 4-2-3-1. La prima palla toccata dal brasiliano porta al vantaggio della squadra di casa, cross aggirante dalla sinistra che trova Mandzukic nel cuore dell’area piccola, il croato di piattone batte inesorabilmente Viviano. Un primo tempo soporifero si conclude sul punteggio di 1-0 per la Juventus grazie ad una invenzione di Douglas Costa.

SECONDO TEMPO

Riparte il secondo tempo che inizia subito con un cambio per la Samp, fuori Quagliarella e dentro Kownacki. Dopo 40 secondi occasionissima Samp per una disattenzione di Chiellini e Ramirez che calcia a lato. Sul ribaltamento di fronte, Douglas Costa parte palla al piede da centrocampo fino al limite dell’area, ma il tiro è alto. Subito due occasioni. Partita più veloce rispetto al primo tempo. Al 14’ la Juventus trova il raddoppio, ancora protagonista Douglas Costa, azione avvolgente della Juventus con la palla che da destra arriva a sinistra, è Khedira a servire Douglas Costa, il brasiliano vede sulla destra l’inserimento di Howedes che di testa insacca il 2-0. Prima marcatura nel campionato italiano per il tedesco che non segnava dal 28 aprile scorso in Bundesliga con la maglia dello Shalke04. Dopo la rete del 2-0 Allegri prova a mettere il risultato in cassaforte, togliendo Dybala e inserendo Bentancur con ritorno al centrocampo a 3.

Al 29’ la Juventus trova il tris, ancora una volta protagonista il brasiliano con la maglia n. 11, lanciato sulla destra Douglas Costa punta tutta la difesa della Samp e poi serve l’accorrente Khedira che batte Viviano per la terza volta. 3-0 Juventus e tre assist per Douglas Costa. Al 40′ Cuadrado va vicino alla segnatura personale impegnando Viviano con un tiro da fuori. Passano tre minuti ed ancora Douglas Costa in percussione centrale sfiora la rete con un tiro che si spegne sul fondo per questione di centimetri. L’ultima occasione del match è per Zapata che sfrutta una disattenzione della Juve, ma Buffon è attentissimo.

 IL COMMENTO

La Vecchia Signora non si lascia sfuggire l’occasione di portare a 6 i punti di vantaggio sul Napoli, grazie ad una prestazione ordinata. Decisivo però l’inserimento di Douglas Costa, perché l’undici iniziale della squadra di Allegri non aveva mai impensierito la retroguardia blucerchiata. Poi il brasiliano inizia uno show personale allo Stadium servendo 3 assist per i compagni.

Alessandro Militello

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.