Lazio, Inzaghi: “Non abbiamo sofferto. Milinkovic-Savic? Sta tornando”

Le parole del tecnico dei biancocelesti, Simone Inzaghi, al termine della sfida vittoriosa per 1-0 nel posticipo domenicale di San Siro

0
147

Ha parlato così Simone Inzaghi, tecnico della Lazio, ai microfoni di Sky Sport dopo la vittoria contro l’Inter. “Ci sarà una serie di partite e dovremo essere bravi a recuperare forze ed energie. Io guardo la mia squadra, nonostante la sosta dove abbiamo perso Radu e Patric che nelle ultime partite avevano fatto bene abbiamo messo altri ragazzi ed il risultato non è cambiato.

La personalità l’abbiamo avuta, non abbiamo sofferto tantissimo. Abbiamo concesso soltanto qualche traversone ma niente di più. Ero arrabbiato dopo la Fiorentina, dopo un primo tempo come quello di Firenze meritavamo la vittoria. Già a dicembre avevamo cominciato a giocare con quest’assetto, una squadra quando mancano giocatori importanti ne risente. Stiamo giocando partite molto molto interessanti.

I difensori sono stati bravi, questa settimana ci avevamo lavorato avendo Politano e Perisic laterali. Abbiamo lavorato sui loro traversoni, stasera è stato molto bravo anche Strakosha che ho lanciato io nonostante in B giocava e non giocava. Milinkovic-Savic era arrivato a fine ritiro in estate, probabilmente avrei dovuto inserirlo gradualmente. E’ partito bene ma poi ha avuto un calo oltre all’infortunio. Adesso sta tornando, mi dispiace aver affrontato il Siviglia senza di lui in Europa League”.

E’ veramente difficile giocare contro la Lazio, Correa in questo momento è quello che fa la differenza. Con la sua uscita avete perso un pò di pericolosità nelle ripartenze.
“Sono d’accordo, Correa è in un ottimo momento. E’ un giocatore estremamente intelligente e nelle ripartenze fa il passaggio per bene per i compagni. Ha avuto un problema alla schiena che sembrava di poco conto. Caicedo quando è entrato ha fatto molto bene, dispiace che ha fatto i miracoli Handanovic che ci avrebbero permesso di soffrire meno. Dovevamo fare il secondo gol ma non ho nulla da rimproverare ai miei calciatori”.

Nel secondo tempo quando è uscito Correa vi siete abbassati un pò troppo.
“Avevamo pensato di mettere Parolo al posto di Correa ma Luis Alberto sta giocando benissimo da interno. Non concede la palla interna, sta facendo molto bene e quindi ho preferito inserire Caicedo che non è andato in Nazionale. Avevo dei dubbi se schierarlo titolare allo stesso Caicedo, nel momento in cui Correa ha chiesto il cambio ho pensato subito a lui che mi ha ripagato nel migliore dei modi”.

La Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here