Liga 14a, il Barcellona torna primo, le rivali si fermano tutte

Il Barcellona riprende il comando della classifica, grazie al 2-0 sul Villarreal. Pareggiano Siviglia, Alaves e Atletico Madrid. Sale il Real Madrid

0
64

La Liga più combattuta degli ultimi anni questa settimana ritrova in testa la sua detentrice. Il Barcellona di Messi e compagni si riappropriano del primato battendo un Villarreal, sempre più in crisi. Le altre agguerrite inseguitrici non riescono ad ostacolare l’ascesa dei Blaugrana. L’Atletico Madrid viene fermato da un sempre più interessante Girona per 1-1, mentre il Siviglia non riesce ad andare oltre l’1-1 nello scontro al vertice contro l’Alaves. Chi trova beneficio di questo turno è il Real Madrid, che battendo per 2-0 il Valencia si riporta a -5 dalla vetta.

PAREGGIANO TUTTE, GODONO BARCELLONA E REAL MADRID

Il Real Madrid vuole chiudere al meglio l’anno solare e la missione inizia nel migliore dei modi; le Merengues liquidano con un secco 2-0 un Valencia spento e sempre più lontano dalle zone europee. Bastano un’autorete di Wass all’ottavo del primo tempo e il sigillo finale all’83’ dell’intraprendente Lucas Vàzquez. La rincorsa al riscatto inizia nel migliore dei modi per il Real di Solari, proprio perché tre delle quattro squadre davanti in classifica non vanno oltre il pari. La prima è l’Atletico Madrid che si infrange contro il muro casalingo di un Girona sempre più in lotta per l’Europa League, trascinata da uno Stuani implacabile, 11 goal in 12 presenze. I Colchoneros si salvano per il rotto della cuffia al minuto 82, grazie ad un autorete di Jonàs Ramalho. Il Real è ora a -2. La seconda e la terza sono l’Alaves e il Siviglia, che non riescono ad andare oltre il pareggio. Nello scontro al vertice il risultato di 1-1, condanna il Siviglia a perdere il primato conquistato nella scorsa settimana. L’ Alaves invece si ritrova il Real alle costole, -1 ora il distacco, mentre il Siviglia resta a -3. In tutto questa serie di pareggi, sorride il Barcellona che riprende il comando. Basta una semplice e mai sofferta vittoria per 2-0 contro il Villarreal, siglata da Gerard Piqué al 35′ e Carles Aleña al minuto 87. I Blaugrana sono ora a +1 sul Siviglia, +3 sull’Atletico, + 4 dall’Alaves e +5 sul Real Madrid.

CRISI NERE PER VALENCIA, VILLARREAL E ATHLETIC BILBAO

Tre squadre da sempre considerate outsider del campionato, capaci di fare buoni cammini europei, regalando grandi punti e appeal al ranking europeo spagnolo. Non è così, quest’anno. Valencia, Villarreal e Athletic Bilbao sono invischiate nelle parti basse della classifica, addirittura le ultime due si ritrovano rispettivamente al diciassettesimo e diciottesimo posto, divise da tre punti. Sconfitte anche in questo turno, quella che fa più rumore è l’Athletic che sbanda senza cinture di sicurezza in casa del Levante per 3-0. Non devono essere alibi le due sconfitte di Valencia e Villarreal, anche se rimediate contro due big come Real e Barcellona. L’augurio per le prossime partite è sicuramente trovare quel pizzico di normalità ed equilibrio che è mancato fino ad ora.

TABELLINI

Rayo Vallecano-Eibar 1-0 (Embarba 53’)
Celta Vigo-Huesca 2-0 (I. Aspas 38’,77’)
Valladolid-Leganes 2-4 (D. Siovas 11’ (L), O. Rodrìguez 42’ (L), T. Villa ’50 (V), Carrillo 66’ e 77’ (L), Ünal (V) 90’)
Getafe-Espanyol 3-0 (Jorge Molina 55’, Mata 65’, Antunes 80’)
Real Madrid-Valencia 2-0 (Wass aut. 8’, L. Vazquez 83’)
Betis-Real Sociedad 1-0 (J. Firpo 33’)
Girona-Atletico Madrid 1-1 (Stuani rig. 45’(G), J. Ramalho aut.(A) 82’)
Barcellona-Villarreal 2-0 (Piquè 35’, Aleña 87’)
Alavés-Siviglia 1-1 (Jony 37’ (A), Ben Yedder (S) 78’)
Levante-Athletic 3-0 (Chema 45’, Campaña 59’, Roger 69’)

Andrea Santoni

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here