Ma questa sosta della Nazionale è Top o ci mettiamo un Beep?

0
111

Buonasera Inter Fans, anche oggi sono qui a parlarvi di Inter, dopo i vari complimenti ricevuti ieri per l’editoriale Top eccomi nuovamente qui insieme a voi a commentare la situazione nerazzurra.

Cuffiette sempre presenti, mi aiutano a concentrarmi, in onda THIS IS TOP su Radio One Dance, conduce Dj Marietto oggi con lui in radio un ospite particolare… insomma non siamo qui a parlare di musica, ma sfrutto lo spunto di Marietto: ”Oggi abbiamo il Beep pronto”.

Devo ammettere che oggi è stata una puntata di THIS IS TOP un pochino “piccante” e ricca di BEEP e quindi mi chiedo, ma noi un Beep lo possiamo scrivere?

Stop della Nazionale….. BEEP

Iniziamo con il dire che la Nazionale arriva nel momento forse più opportuno della stagione, dove si ha bisogno di staccare un attimo dalla corsa sfrenata alla qualificazione in Champions, e da tutti i match di campionato disputati compresi il turno infrasettimanale.

Quindi voi vi starete chiedendo ma perchè il Beep? Arriva la sosta ci si riposa, si pensa a chiarire le idee, e invece no.

Bhe lo scorso stop della Nazionale ci ha regalato un Danilo D’Ambrosio con un dito del piede fratturato, un Vecino con un affaticamento muscolare… e la sosta di adesso? BEEEEEP

Esatto, meglio non commentare, Lautaro Martinez va in Nazionale ma non è al cento per cento della forma fisica e non è sicura la sua presenza in campo con l’Argentina.

Anche se dai giornali di oggi si leggono delle prove generali di formazione per Lionel Scaloni, ct dell’Argentina, che ha intenzione di sfruttare le prossime due amichevoli contro Brasile e Uruguay per trovare la quadra tattica in vista delle qualificazioni a Qatar 2022.

Nello specifico, già per la grande classica del calcio sudamericano e mondiale contro i verdeoro, il selezionatore dell’Albiceleste proverà a varare il tridente offensivo composto da Lionel Messi, Sergio Agüero e Lautaro Martínez, tre giocatori che stanno vivendo un momento d’oro con i rispettivi club. Quindi niente riposo per il bomber nerazzurro.

Stefano Sensi risente un affaticamento muscolare proprio prima della convocazione per la Nazionale, e meno male che Mancini ha deciso di non convocarlo.

Vorrei ricordarvi che il giudice sportivo ha dato una giornata di squalifica a Barella per il raggiungimento della quarta ammonizione, quindi Sensi ci servirà più che mai contro il Torino in trasferta.

Ultima notizia fresca di oggi Alessandro Bastoni, a causa di un trauma contusivo al piede sinistro nella gara di sabato contro l’Hellas Verona, è rientrato a Milano dal ritiro della nazionale Under 21.

Per il giocatore in programma lavoro personalizzato per questa settimana.

Vogliamo metterci dentro anche un Ex Inter giusto per aggiungere un Beep in più? La Federazione portoghese ha reso noto che Joao Mario non sosterrà i prossimi due impegni in programma per la Nazionale lusitana a seguito di un infortunio.

Il centrocampista della Lokomotiv Mosca, in prestito dall’Inter, tornerà quindi a disposizione del club. La nota non specifica l’entità del problema fisico.

ora mi chiedo cari Inter Fans non lo vogliamo mettere anche noi un BEEP come Dj Marietto dopo aver letto queste chicche? siamo sicuri che la pausa per la Nazionale sia davvero una buona idea?

Nella pausa per la Nazionale, si parla di mercato

Iniziamo a parlare del mercato in uscita, una delle pedine di scambio potrebbe infatti essere Federico Dimarco, il laterale mancino classe 1997 è all’ultimo posto nelle gerarchie di Antonio Conte per quanto riguarda le corsie esterne.

Sull’out mancino è chiuso da Cristiano Biraghi e Kwadwo Asamaoh e anche dopo l’infortunio del ghanese ha collezionato zero minuti. Tanto che il tecnico salentino gli ha preferito Valentino Lazaro e Antonio Candreva in porzioni di match.

Due adattati visto che sono soliti giostrare sulla corsia opposta. Così l’entoruage ha iniziato a guardarsi intorno in vista di gennaio.

L’Inter non spenderà molto a gennaio, vorrà sicuramente trarre profitti dalla cessione di Gabigol, ma allora quali saranno i rinforzi per Antonio Conte?

Un centrocampista sicuramente: Se il Barcellona dovesse aprire a un prestito, e oggi non è così, Vidal sarebbe la prima scelta: il tecnico lo abbraccerebbe volentieri, ma il club non vorrebbe acquistarlo subito a titolo definitivo,

ma la domanda che noi tutti interisti ci facciamo è: Vidal all’Inter potrebbe essere un secondo Nainggolan distratto dalla movida Milanese? Bah…..

Il secondo nome potrebbe essere Matic anche se le ultime indiscrezioni dicono che ormai è uscito dai radar nerazzurri, mentre De Paul dell’Udinese potrebbe interessare, ma bisogna trovare la formula giusta.

Un’alternativa potrebbe essere il ritorno di Duncan del Sassuolo.

L’attacco è la sezione che interessa maggiormente ad Antonio Conte. Il nome che più stuzzica è quello di Giroud del Chelsea, elemento che Conte volle nel gennaio 2018 dopo il no di Dzeko a lasciare Roma.

Le alternative al momento sono in Italia: Kouamé del Genoa, Petagna della Spal e Lasagna dell’Udinese.

Un esterno potrebbe essere uno sfizio più che una necessità di mercato, la società e Conte andrebbero dritti su Darmian del Parma.

L’Inter, però, segue anche l’evolversi della situazione di Florenzi a Roma, anche se il capitano giallorosso gioca per lo più a destra, dove con Candreva, Lazaro e D’Ambrosio la fascia sembra coperta. Piuttosto servirebbe un mancino se Asamoah non desse ampie garanzie. Fra i nomi Emerson o Alonso del Chelsea e Kostic dell’Eintracht Francoforte.

Conclusione Top senza Beep

Insomma Inter Fans la sosta della Nazionale regala del grandissimi Beep per i vari affaticamenti ed infortuni, non solo per l’Inter ma per molte squadre della Serie A.

Ma nello stesso tempo ci lascia del tempo per riflettere sul mercato sul futuro e sulle pedine giuste da muovere.

La musica nelle cuffiette è quasi terminata THIS IS TOP è giunto al termine, concludo il mio articolo, ricordandovi che la mia ispirazione va in onda dal lunedì al venerdì su Radio One Dance dalle 15 alle 16.

Vi ricordo che dopo la sosta della Nazionale ci vediamo a Torino, orfani di Barella BEEEEEEP e poi con tre appuntamenti TOP al Meazza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here