Master 1000 Shanghai; un grande Fognini accede al terzo turno, fuori Lorenzi

Un grande Fabio Fognini accede al terzo turno del Master 1000 di Shanghai. Delude invece Paolo Lorenzi che incappa nel quarto KO di fila

0
34
Source: Kevin Lee/Getty Images AsiaPac

Terza giornata di grande spettacolo nel Master 1000 di Shanghai. Due azzurri sono scesi in campo: Fabio Fognini per il suo secondo turno (nel primo aveva sconfitto in rimonta Fernando Verdasco) e Paolo Lorenzi che invece si apprestava ad esordire nel tabellone. Gli esiti dei due match sono stati opposti.

DELUDE LORENZI

Il senese non sta purtroppo attraversando un buon periodo di forma, anzi. Reduce dalle tre sconfitte al primo turno a San Pietroburgo, Shenzhen Pechino, è arrivato il quarto ko consecutivo. A batterlo questa volta è stato lo sloveno naturalizzato britannico Aljaz Bedene con il severissimo punteggio di 6-1 6-4.
Per quanto riguarda la cronaca del match c’è davvero ben poco da dire. Fin dalle prime battute è parso lampante come fosse sempre Bedene in controllo delle operazioni, con un Lorenzi falloso è quasi mai in grado di essere incisivo negli scambi da fondo. E’ proprio questo il fattore determinante della prestazione del buon Paolino; lui che ha basato, e basa tutt’ora il suo tennis sulla solidità dalla riga di fondo, non può assolutamente permettersi gratuiti quantomai inutili ai fini del punto.

Resta comunque una grande stagione la sua. Questi risultati non possono scalfirla in nessun modo.

FOGNA SUGLI SCUDI

Anche nella sconfitta di Pechino contro Alexander Zverev aveva fatto intravedere tante belle cose; oggi le ha nuovamente messe in luce, così come nel primo turno vittorioso su un osso duro come Fernando Verdasco. Oggi Fabio ha sciolinato una prestazione di grande concretezza contro uno specialista dei campi veloci come Lucas Pouille.
L’azzurro ha concesso solamente tre palle break in tutto l’incontro, nel primo set. Dopo averle annullate tutte quante è riuscito ad uscire da un tie-break estremamente insidioso terminato solamente dopo 16 punti con il punteggio di 9-7. Da lì in poi la strada è stata tutta quanta in discesa. Nessun rischio al servizio ed un break gli hanno infatti consentito di portare a casa la contesa del secondo parziale con lo score di 6-3.

Il raggiungimento del terzo turno gli consentirà, con grande probabilità, di affrontare per l’ennesima volta in carriera Rafael Nadal. Il maiorchino dovrà prima battere il NextGen americano Jared Donaldson che non dovrebbe, almeno sulla carta, rappresentare un grosso pericolo per Rafa.

SCENDONO IN CAMPO I BIG

Nella giornata di domani faranno il loro esordio le voci grosse del torneo cinese.
Sul centrale scenderanno in campo in ordine Grigor Dimitrov, Alexander Zverev, Rafael Nadal e Roger Federer rispettivamente opposti a Ryan Harrison, Aljaz Bedene, Jared Donaldson e Diego Schwartman. Da non dimenticare anche la testa di serie numero 5 Dominic Thiem, che se la dovrà vedere sul secondo campo per importanza con Viktor Troicki.
Da rimarcare anche l’interessante secondo turno tra John Isner Stefanos Tsitsipas. Il giovanissimo greco all’esordio ha ottenuto la sua prima vittoria nel circuito maggiore ai danni del russo Karen Khachanov. Niente male!

Lorenzo Lantelme  

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here