MLB 2018, recap settimanale: i Dodgers tornano in testa, entra nel vivo la corsa ai playoff

I Los Angeles Dodgers si riprendono la testa della west division, mentre nella National League è corsa a cinque per le wild card

0
393

Questa settimana di MLB ha dato conferme su cosa ci attende nelle ultime 4 settimane di regular season. Nella American League è tutto praticamente deciso, solo i Mariners potrebbero modificare il tavolo. La National League è più avvincente, nessuna division ha un vincitore annunciato e le due wild card sono contese da 5 squadre.

È stata la settimana della trade deadline:  i giocatori scambiati oltre il 31 agosto non possono giocare nella post-season. Tra i colpi più importanti ricordiamo Andrew McCutchen, che passa dai Giants agli Yankees, Josh Donaldson viene scambiato agli Indians dai Blue Jays mentre i Brewers ottengono Gio Gonzalez da Washington e Curtis Granderson da Toronto.

AMERICAN LEAGUE – EAST DIVISION

I Boston Red Sox restano in testa con facilità con 4 vittorie e 2 sconfitte. È la squadra con più vittorie nell’intera MLB (94) e sarà la squadra da battere ai playoff. I New York Yankees, a questo punto, si dovranno probabilmente accontentare della wild card, che mantengono con un vantaggio di 4,5 vittorie. In settimana Giancarlo Stanton è diventato il quinto giocatore più veloce della storia a raggiungere le 300 home run in carriera.

I Tampa Bay Rays si dimostrano una squadra interessante per il futuro, ma per questa stagione restano a metà classifica. In casa Toronto Blue Jays record sfiorato per il prima base Kendrys Morales che batte fuoricampo per 7 partite di fila, non riuscendo, però, a pareggiare il record di 8 partite consecutive.

I Baltimore Orioles iniziano bene con 3 vittorie contro Toronto, ma proseguono la settimana con 3 sconfitte a Kansas City.

CLASSIFICA: Boston Red Sox (94-44) – New York Yankees (86-51, WC) – Tampa Bay Rays (73-63) – Toronto Blue Jays (62-74) – Baltimore Orioles (40-97)

Embed from Getty Images

AMERICAN LEAGUE – CENTRAL  DIVISION

Come la precedente, anche questa division ha già dato il suo verdetto (salvo svolte clamorose): i Cleveland Indians andranno ai playoff senza problemi, nonostante una settimana da 3 vittorie e altrettante sconfitte.

Troppo indietro i Minnesota Twins per sperarci: a -14 dagli Indians e a -18 dalla wild card dovranno accontentarsi del secondo posto.

Chicago White Sox in gran forma, vincono 4 partite su 7 contro i Red Sox e gli Yankees e agganciano i Detroit Tigers in terza posizione.

Stupiscono anche i Kansas City Royals ultimi in classifica, che vincono tutte le partite della settimana contro Baltimore e Detroit.

CLASSIFICA: Cleveland Indians (77-59) – Minnesota Twins (63-73) – Detroit Tigers (55-82) – Chicago White Sox (55-82) – Kansas City Chiefs (45-91)

AMERICAN LEAGUE – WEST DIVISION

Ad ovest gli Houston Astros cercano di imporsi sugli Oakland A’s, e per adesso ci riescono. Vincono 4 partite, di cui 2 proprio contro i rivali californiani, e creano un distacco di 2,5 vittorie.

I gialloverdi però non mollano e mantengono il secondo posto della wild card, distanziati di 5,5 vittorie dai Seattle Mariners, terzi nella division.

Per i Los Angeles Angels è stata una settimana agrodolce: Albert Pujols salterà il resto della stagione per un infortunio al ginocchio, ma Shohei Ohtani torna finalmente a lanciare dopo mesi, anche se il tabellino non è dei migliori: solo 2.1 inning, in cui concede 2 valide, entrambe fuoricampo.

I Texas Rangers restano in fondo con uno score settimanale di 2-3.

CLASSIFICA: Houston Astros (84-53) – Oakland A’s (82-56, WC) – Seattle Mariners (76-61) – Los Angeles Angels (66-71) – Texas Rangers (60-77)

NATIONAL LEAGUE – EAST DIVISION

Atlanta Braves e Philadelphia Phillies si giocheranno fino all’ultimo il primo posto. Per adesso la squadra di Albies e Acuña è avanti con un vantaggio di 4 vittorie sulla squadra di Gabe Kapler, che vince solo 2 partite in settimana.

Partiti tra i favoriti, i Washington Nationals devono compiere un miracolo per accedere ai playoff. A circa un mese alla fine della regular season, i capitolini distano 8,5 vittorie dalla testa della division e 8 dalla seconda wild card, preceduti da 5 squadre.

I New York Mets finiscono la settimana con 3 vittorie e altrettante sconfitte, e vedono il loro asso Noah Syndergaard portare a termine una partita completa per la prima volta nella sua carriera. Impressionante il ruolino: solo 2 valide, un punto concesso e 11 strikeout. I Miami Marlins ne vincono solo una, contro Toronto.

CLASSIFICA: Atlanta Braves(76-60) – Philadelphia Phillies (72-64) – Washington Nationals (68-69) – New York Mets (61-75) – Miami Marlins (54-83)

Embed from Getty Images

NATIONAL LEAGUE – CENTRAL DIVISION

I Chicago Cubs si confermano la migliore squadra della division con 5 vittorie su 7 partite settimanali. Vedono il ritorno in campo di Kris Bryant dopo 2 mesi e conservano un vantaggio di 5 vittorie.

In questa division, ad oggi, si trovano entrambe le wild card. I Milwaukee Brewers con 4 vittorie settimanali mantengono un margine di 0,5 dai St. Louis Cardinals che ne vincono 3.

Settimana memorabile per Christian Yelich, CF dei Brewers: registra infatti la sua prima partita con più di un fuoricampo, il suo primo ciclo (singola, doppia, tripla e fuoricampo in una partita) e il suo primo Grand Slam.

Continuano a scendere i Pittsburgh Pirates, che con 4 sconfitte sono ora più vicini ai Cincinnati Reds ultimi che ai Cardinals.

CLASSIFICA: Chicago Cubs (81-55) – Milwaukee Brewers (77-61, WC) – St. Louis Cardinals (76-61, WC) – Pittsburgh Pirates (66-71) – Cincinnati Reds (59-78)

NATIONAL LEAGUE – WEST DIVISION

Questa è ancora la division più incerta. I Los Angeles Dodgers si riprendono il primo posto dopo un weekend all’insegna di Matt Kemp: sabato segna l’home run della vittoria, mentre domenica batte una doppia che manda a segno due compagni nel nono inning. Entrambe le partite sono finite 3-2 contro gli Arizona Diamondbacks.

Questi, insieme ai Colorado Rockies, seguono con una vittoria in meno dalla vetta e 2 dalla wild card. Per la squadra di Goldschmidt pesano le 5 sconfitte settimanali.

Continuano a oscillare intorno al .500 i San Francisco Giants, che si trovano nella stessa situazione nei Nationals. Buona settimana per i San Diego Padres con 4 vittorie su 6 partite.

CLASSIFICA: Los Angeles Dodgers (75-62) – Colorado Rockies (74-62) – Arizona Diamondbacks (74-63) – San Francisco Giants (68-70) – San Diego Padres (54-85)

Michele Santarelli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here