Moto 2, Fenati: “Gesto pericoloso. Ma vorrei essere giudicato in prospettiva”

Il pilota di Ascoli Piceno spiega la vicenda che lo avrebbe portato a compiere il folle gesto ai danni di Manzi

0
2679

Il gesto compiuto da Romano Fenati a Stefano Manzi durante la gara di Misano potrebbe compromettere la futura carriera del pilota originario di Ascoli Piceno. Un comportamento folle quello del pilota classe ’96, che è, naturalmente, finito subito al centro di un caos mediatico quasi senza precedenti. Al termine della gara, seppur condannando il gesto, Fenati ha tentato di spiegare, davanti ai microfoni di Movistar TV, la motivazione che lo ha spinto a perdere la testa in quei minuti: “C’è stato un primo contatto in cui mi ha portato fuori pista. Lui era davanti a me, poi l’ho superato. Dopo avermi superato, mi ha rallentato portandomi fuori pista per la seconda volta. Non voglio assolutamente affermare che questa sia una giustificazione, ma penso che dovreste giudicarmi in prospettiva. Credo che questo debba essere considerato perché i piloti che corrono senza preoccuparsi degli altri, rovinano le gare degli altri e questo non è giusto. Sicuramente la mia reazione è stata assurda e poteva essere pericolosa sia per me che per lui. Mi hanno sanzionato per due gare, ma penso che dovrebbe essere penalizzato anche qualcun altro. La sanzione è contestabile, ma non mi interessa farlo. Sono sempre gli stessi piloti a fare certe cose, e questo dovrebbe essere sistemato”. 

 

La Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here