Napoli-Juventus, le pagelle

Nel posticipo della trentesima giornata, ottima prova della squadra di Sarri, su tutti quella di Hamsik e di Koulibaly; prestazione sottotono dei bianconeri, il peggiore Asamoah

0
550

Napoli:

Rafael 6: incolpevole sul gol. Per il resto spettatore non pagante: la Juve non conclude mai verso la porta.

Hysaj 6.5: un vero e proprio motorino, la fascia destra è roba sua. Annulla Mandzukic; ottima l’intesa con Callejon, soprattutto in fase offensiva.

Albiol 6: da un suo errore di testa nasce l’azione che porta alla rete di Khedira. Si riscatta nel corso del match, concedendo poco o nulla all’attacco bianconero.

Koulibaly 7: semplicemente perfetto. Annulla Higuain dall’inizio alla fine. Prestazione di alto livello.

Strinic 6.5: tiene a bada le folate bianconere con grande autorevolezza, senza mai andare in affanno. Dal 79’ Ghoulam s.v.

Allan 6.5: recupera tutti i palloni a centrocampo, spegnendo sul nascere tutte le azioni di Pjanic e compagni.

Dal 67’ Zielinski 6 : fa il suo compitino senza strafare. Entra nel momento in cui le squadre hanno cominciato ad accusare stanchezza.

Jorginho 6.5: in ombra nel primo tempo, si riscatta ampiamente nella ripresa, diventando il fulcro della manovra partenopea.

Hamsik 7: male nel primo tempo. Impreciso nelle conclusioni da fuori e nel rifinire l’attacco. Nella ripresa si comporta da vero capitano e trascina la  squadra al pareggio, con una conclusione sotto l’incrocio che lascia di sasso Buffon, dopo un ottimo dai e vai con il folletto belga. Dal 75’ Rog s.v.

Callejon 6: sempre pericolosi i suoi tagli a scavalcare la difesa. L’ala spagnola è una costante nell’11 titolare di Sarri: un motivo ci sarà.

Mertens 6.5: nei primi minuti si muove poco tra la difesa bianconera e fatica a trovare spazi; poi prende le misure a Bonucci &co e comincia ad impensierire Buffon, fino all’imbucata al millimetro per Hamsik che ha portato al pareggio. Oggi non  ha trovato la rete, ma il suo apporto alla causa è stato significativo.

Insigne 6.5: cerca fin da subito il gol, provando spesso il tiro a giro, suo marchio di fabbrica. Va vicino a gonfiare la rete soprattutto nel primo tempo, quando manda fuori di poco dopo una serpentina sullo stretto in area bianconera.

Juventus

Buffon 6: rispetto al collega non paga il biglietto, ma è chiamato in causa, soprattutto dai compagni, quando s’imposta dalle retrovie. Attento sulla conclusione di Mertens nel secondo tempo, e sulfolle retropassaggio di Asamoah, che per poco non condanna la Vecchia Signora alla sconfitta.

Lichsteiner 5.5: molto impreciso l’esterno svizzero, soprattutto nella ripresa, perdendo tutti i duelli con Strinic.

Bonucci 6.5: il più sicuro della retroguardia, sia nelle chiusure che in fase d’impostazione.

Chiellini 6:  rispetto al collega di reparto soffre quando ha la palla tra i piedi, soprattutto nel primo tempo quando, dopo un suo passaggio errato, il Napoli per poco non trovava il pareggio. Preciso nelle chiusure aeree, pezzo forte della casa, agevolato anche dalla ‘stazza’ dell’attacco avversario.

Asamoah 5: disastroso. Si perde costantemente Callejon, che gli gira intorno con una facilità disarmante. Tiene in gioco Hamsik sul gol partenopeo. Subito dopo un disimpegno sciagurato verso Buffon, per poco non completa l’opera.

Khedira 6.5: ha il merito di portare in vantaggio i suoi . Per il resto soffre tremendamente il pressing del centrocampo di Sarri, abile ad arginare i suoi movimenti.

Marchisio 5.5: non è stata la sua prestazione migliore. Stesso discorso del collega di reparto: il duello in mezzo al campo oggi è stravinto da Allan e soci. Dall’80 Dybala s.v.

Lemina 5.5: buona la partita del centrocampista francese, fino al 60’, quando non ripiega in fase difensiva, creando superiorità numerica nell’azione del Napoli in occasione del gol di Hamsik. Dal’60 Cuadrado 5.5: mai pericoloso in fase offensiva, da lui ci si aspetta molto di più .

Pjanic 6: strappa la sufficienza per l’ottimo assist che ha portato al gol Khedira. Ben arginato da Allan, non riesce mai a creare azioni pericolose.

Mandzukic 6: ci si deve abituare, ormai Allegri lo vede come un esterno. Tanto impegno e sacrificio, fa anche troppo per un ruolo che non è suo, lavoro reso più complicato dalla serata no di Asamoah, collega di fascia.

Higuain 5.5: il Pipita stasera perde tutti i duelli aerei, soprattutto con Koulibaly. Mal assistito dai compagni, non ha potuto creare dispiaceri ai suoi ex tifosi.

Alessio Zanoletti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here