NBA, furia LeBron: “Non sono abituato a perdere”

Grande sfogo a fine partita del cestista leader dei Los Angeles Lakers. Mancano 23 gare, ma i Lakers si allontanano sempre di più dai play off

0
157

I Los Angeles Lakers crollano di nuovo, questa volta a tirare nell’abisso LeBron e company sono i New Orleans Pelicans. Momento buio per i Lakers che ormai si trovano lontano dai play off validi per la conquista del titolo e soprattutto distanti da una serenità, mai del tutto trovata quest’anno. A fine gara LeBron dice la sua con toni molto duri e seccati:

“Sto recitando la parte dell’avvocato del diavolo, capite cosa intendo? È sempre complicato parlare di queste cose, bisogna restare in bilico su una linea sottilissima perché certe volte ti sembra di non essere incisivo, di non riuscire a motivare abbastanza i tuoi compagni. Altre invece la paura è quella di risultare sgradevole con dei commenti eccessivi. Quindi il segreto è imparare a essere tranquilli nelle situazioni di disagio. Alle volte sembra che abbiamo paura di ritrovarci in difficoltà o di essere costretti a uscire fuori dalla nostra comfort zone, di non avere quel senso di urgenza e lasciare in spogliatoio i timori prima di scendere sul parquet. Voglio dire: quante partite abbiamo ancora da giocare? Ventitré? Affrontiamole al meglio e vediamo cosa accede”.

LeBron con queste parole accende ancora di più un finale decisivo per il futuro dei Lakers.

Andrea Santoni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here