NBA playoff, che rimonta i Clippers. Philadelphia non sbaglia la seconda

Rimonta record per i Clippers. Philla pareggia la serie

0
143

Sotto di 31 punti contro i Golden State Warriors. E quando mai i modesti Los Angeles Clippers potranno rimontare? Detto fatto. Alla Oracle Arena finisce 135 a 131 per la franchigia di Los Angeles. Clamoroso: nessuna squadra aveva mai rimontato 31 punti nella storia dei playoff NBA. Sono Lou Williams e Danilo Gallinari gli eroi della serata: una resilienza alla morte che Doc Rivers, head coach dei Clippers, è solito infondere alle proprie squadre (si vedano gli ultimi 60 secondi di Gara 7 di NBA Finals 2010 fra Lakers e Celtics). Gli Warriors perdono praticamente subito DeMarcus Cousins che s’infortunia alla caviglia. Non cambia il copione, comunque: Curry, Thompson, Green e Durant fanno paura ed accelerano nel primo tempo. Ma è l’ultimo quarto la chiave di volta: 23 punti Golden State, 41 Clippers e vittoria per Los Angeles: 1-1 nella serie. Adesso si vola allo Staples Center di L.A.

Ben Simmons aveva ritrovato i playoff come li aveva trovati: giocando male. Nella prima partita contro i Nets è stato praticamente impalpabile, ma stavolta è proprio lui a suonare la tromba della riscossa e portare Philadelphia alla vittoria. Tramortito Brooklyn che perde 123 a 145. Il terzo quarto di Philla è feroce: 51 punti a 23. La starting lineup dei Nets mette a referto 44 punti, complessivamente. Quella dei 76ers ne fa 84. Quando girano bene, non ce n’è per molti. Anche qui, come per Clippers e Golden State, la serie va sull’1-1.

Daniele Errera

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here