NBA playoff, Warriors sul 2-0 con Harden infortunato. Giannis pareggia con Boston

Ecco i risultati della nottata NBA

0
160

La nottata NBA ha visto vincere le prime classificate nelle due Conference. Vincere e convincere per larga parte di match. Andiamo ad analizzare le partite.

I Bucks vincono 123 a 102 nell’arena di Milwaukee e nonostante un avvio tutt’altro che in discesa, dopo l’intervallo lungo legittimano il primo posto con un parziale di 39 a 18. Merito di un ottimo Bledsoe nel primo tempo. Giannis fa 29 punti e 10 rimbalzi e trova ritmo con due importanti triple. Bene anche Middleton con 28 punti, dei quali 7 sono triple (su 10 tentativi). La fisicità dei Bucks è evidente: Mirotic, Antetokounmpo e Lopez su tutti. Ne risentono i Celtics, che perdono la prima partita negli NBA Playoff di quest’anno. Irving non arriva nemmeno in doppia cifra. Bene Horford e Morris dalla lunga distanza, ma stavolta non riescono a contenere The Greek Freak.

I campioni NBA contro L’MVP. O meglio, contro il miglior giocatore senza un occhio. Draymond Green in un contatto nel pitturato gli colpisce l’occhio sinistro e lacera la palpebra. Harden deve uscire. Prova a rientrare, ma poi non ce la fa. Quando rientra nuovamente in campo si vede abbia dei problemi. Ci prova, ma è depotenziato (nonostante i 29 punti, 7 rimbalzi e 4 assist). Squadra sulle spalle di Chris Paul che mette subito a segno due triple. Ma il vantaggio dei Golden State Warriors non riesce più ad essere recuperato, nonostante alla fine i Rockets ci vadano vicini. Merito del gioco di isolamenti che fa D’Antoni. In campo si ritrova spesso con quattro guardie e col solo Capela a prendere rimbalzi o a mettere al sicuro i lob dei due ball dominant. CP3 fa 18/7/6, Gordon e Tucker 15 e 13, con tre triple a testa. Nella squadra campione NBA fa il solito fenomeno Kevin Durant, con 3/6 dal perimetro e belle giocate da consegnare ai posteri. Thompson fa 21, Curry 20, Iguodala (nella starting lineup dopo l’infortunio di DeMarcus Cousins) 16 e Green messo da centro 15 più 12 rimbalzi (di cui 5 offensivi) e 7 assist. Poco spessore a livello di punti la panchina. Ma Golden State porta la serie di NBA semifinals sul 2-0. Adesso però si vola a Houston.

Daniele Errera

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here