NFL, le pagelle del Super Bowl LIII

I New England Patriots si aggiudicano la 53^ edizione del Super Bowl. In ombra Brady e Goff, serata da incorniciare per Edelman e Michel. Ecco le pagelle

0
466

I New England Patriots battono con il risultato di 13-3 i Los Angeles Rams e si aggiudicano il sesto Super Bowl della loro storia. Ecco le pagelle dei protagonisti della notte di Atlanta.

 

ATTACCO – Patriots

Tom Brady fa la storia, ma senza brillare. Il signore dei sei anelli non gioca una delle migliori gare della sua carriera, impreciso in avvio e troppo spesso scolastico. MVP meritatissimo per un Julian Edelman in serata di grazia, imprendibile per la difesa dei Rams. Meno in risalto Hogan e Gronkowski, quest’ultimo comunque protagonista di una presa decisiva nel finale di gara. Sugli scudi il rookie Sony Michel, che si regala un touchdown pesantissimo al suo primo Super Bowl. Ordinata la offensive line, capace di non concedere troppo agli avversari.

Brady 6; Michel 7; Edelman 8; Hogan 6; Gronkowski 6,5; Burkhead 6; Patterson 6; OL (Brown, Thuney, Andrews, Mason, Cannon) 6,5

DIFESA – Patriots

Serata monumentale per la defensive line di New England: Brown e compagni hanno vita facile nel sovrastare l’OL gialloblu. Performance da sottolineare quella dei due linebacker Van Noy e Hightower, bravi a portare una pressione costante sulla costruzione del gioco avversario. Ancora più decisivo Gilmore con l’intercetto che nel finale infrange i sogni di gloria di Los Angeles. Fenomenale McCourty nel recupero che nega a Cooks un TD già fatto. Menzione speciale per Patrick Chung, che sacrifica letteralmente un braccio per la causa, pur di portare a casa il suo terzo Super Bowl.

DL (Flowers, Guy, Brown, Wise) 7; Van Noy 7,5; Hightower 7; Roberts 6,5; McCourty 6,5; Jones 6,5; Gilmore 7; Chung 6,5; Harmon 6

ATTACCO – Rams

Il cortocircuito di Los Angeles passa inevitabilmente dalle mani di Jared Goff. Il 23enne – solo lontano parente del trascinatore della Regular Season – non entra mai in partita e non illumina il gioco. Gurley e Anderson si dannano, ma senza grande efficacia. Fra le note “liete” della serata di Atlanta, il WR Brandin Cooks, bravo a farsi trovare pronto e a sfiorare il bersaglio grosso in un paio di occasioni. Pessima prova della OL che si sfalda come il burro di fronte allo strapotere fisico degli uomini di New England.

Goff 4,5; Gurley 5,5; Anderson 5,5; Cooks 6; Woods 5; Reynolds 5; Everett 5; OL (Whitworth, Saffold, Sullivan, Blythe, Havenstein) 4,5

 

DIFESA – Rams

Per tre quarti abbondanti di gara gli uomini coordinati da Wade Phillips sono protagonisti indiscussi sul campo. Donald (già eletto Defensive Player of the Year) e Suh guidano la resistenza, supportati dalla buona prova dei linebacker Barron e Littleton. Fatica maggiormente la secondaria. Dopo il buon avvio con l’intercetto di Robey-Coleman sul lancio di Brady, nel finale Edelman e Gronkowski mandano in tilt il castello difensivo gialloblu. Peters e l’ex di turno Talib concedono spazi che i Patriots sfruttano in modo esemplare.

DL (Brockers, Suh, Donald, Franklin-Myers) 7; Barron 6,5; Littleton 6,5; Fowler 6; Ebukam 6; Robey-Coleman 7; Talib 6; Peters 6; Joyner 6; Johnson 6

 

Andrea De Luca

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here