Ogni giorno è mercato: Inter, Keita si avvicina. Roma, l’obiettivo è ancora N’Zonzi. Chiuso il mercato in Premier League

Ultimi colpi nel campionato inglese. Il Torino cerca Gonalons e Juan Jesus. Sampdoria, c'è Furlan

0
273
INTER, KEITA SEMPRE PIU’ VICINO. ROMA, MONCHI PROVA L’ULTIMO ASSALTO A N’ZONZI. TORINO, JUAN JESUS E GONALONS NEL MIRINO

L’Inter e Keita sarebbero sempre più vicini. Secondo SportMediaset, il calciatore si sarebbe allenato con il gruppo di calciatori infortunati del Monaco, pur senza apparire in alcun bollettino del club, indizio che sembrerebbe presagire un’imminente partenza. Monchi non demorde per N‘Zonzi. Secondo la Gazzetta dello Sport, il ds spagnolo avrebbe una corsia preferenziale per puntare al centrocampista francese e intenderebbe preparare l’ennesimo assalto per portare il calciatore del Siviglia nella capitale. E’ ufficiale l’arrivo di Furlan alla Sampdoria. Il centrocampista classe ’90 del Bari arriva ai blucerchiati dopo il fallimento della squadra pugliese. Il Torino vuole Gonalons e Juan Jesus. Secondo Tuttosport, Mazzarri avrebbe chiesto alla società granata di chiudere per i due calciatori della Roma. Interesse anche per Krunic, con il centrocampista che, secondo il Tirreno, potrebbe lasciare l’Empoli. Ufficiale l’arrivo di Salomon al Frosinone.

PREMIER LEAGUE, MERCATO CHIUSO. I COLPI DELL’ULTIMA GIORNATA

Molti gli acquisti delle squadre di Premier nell’ultima giornata di mercato. Il West Ham acquista Lucas Perez e Carlos Sanchez dall’Arsenal e dalla Fiorentina. Colpo Benkovic per il Leicester. Il difensore arriva dalla Dinamo Zagabria. Doppio colpo per Brighton e Wolverhampton. I seagulls acquistano Dan Burn e Montoya, mentre i wolves aggregano alla propria rosa Dendoncker e Kitolano. Tris di acquisti per Everton e Fulham. I toffees, oltre all’acquisto di Bernard, accolgono dal Barcellona Andrè Gomes (in prestito) e Yerry Mina. Sergio Rico, Vietto e Fosu-Mensah i colpi last minute dei cottagers, mentre Huddersfield e Crystal Palace ufficializzano Mbenza e Jordan Ayew.

 

Matteo Matanò

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here