Perugia e Ascoli, un confronto mai finito: sfida per Michael Folorunsho del Virtus Francavilla

Il centrocampista cresciuto nella cantera della Lazio è stato fondamentale per il campionato degli abruzzesi

0
342
Perugia e Ascoli su Folorunsho

Se il successo contro la Cremonese ha decretato il termine di un’altra stagione, è forse ora il momento migliore per capire dove si è sbagliato per tutto il resto dell’anno. Non basteranno, infatti, neanche quegli ultimi tre punti per replicare un percorso già effettuato lo scorso anno: l’ottava posizione disterà comunque di un’altra lunghezza che decreterà quindi l’esclusione del Perugia dai play-off, loro ultima occasione per cercare di agguantare la promozione in A. Forse, però, ora non è più quella giocata sul campo la partita che conta. Perché anche se un’altra stagione è giunta al termine, il calciomercato continua a regalare altri interessanti esiti riguardanti proprio le squadre di B. Soprattutto ora che il Grifone sembra essere intenzionato a dare contro all’Ascoli per il cartellino di Michael Folorunsho, classe ’98 militante nel Virtus Francavilla, loro punto di riferimento dal quale ripartire in vista della prossima stagione, ampliando così i loro obiettivi.

CALCIOMERCATO, PERUGIA E ASCOLI SOGNANO MICHAEL FOLORUNSHO

Con l’Ascoli probabilmente la partita non si è mai conclusa, ma si è solo spostata. E forse, per il Perugia questo è anche un piccolo vantaggio da sfruttare: in campionato, contro i marchigiani sono stati conquistati tutti i punti disponibili, arrivando al successo sia tra le mura amiche che in trasferta. E vincere anche questa volta sarebbe solo una conferma della loro posizione. D’altra parte, però, anche il Picchio ha imparato molto nel corso della stagione, anche se è finito a perseguire obiettivi diversi da quelli prestabiliti inizialmente. E se anche loro cercano un riscatto, forse il mercato è un punto d’inizio per ripartire, soprattutto in vista della prossima stagione. La serie A è stata un’utopia per loro per molto tempo. Nonostante le retroguardie delle due squadre sopracitate non siano state perfette, anche gli apparati offensivi hanno mostrato le loro responsabilità. Per questo l’interesse verso Michael Folorunsho, centrale di centrocampo che quest’anno sembrava immedesimarsi in un attaccante. Fanno rabbrividire quelle sette realizzazioni nelle trentuno presenze disputate: è Lui il motivo principale per il quale ora la Virtus Francavilla si trova lì, quinta in classifica, a lottare per la serie B. Ed è sempre qui che il suo cartellino è andato ad aggirarsi verso soglie sempre più alte. E nonostante ciò, ha sempre dimostrato di valere tutti quei soldi, da quando indossava quella maglia biancoazzurra nella cantera della Lazio. Perugia ed Ascoli significano per Lui abbandonare finalmente quella maledetta Lega Pro, dove è stato rinchiuso per anni. Volare più in alto per perseguire finalmente obiettivi più grandi. Raggiungendo finalmente la B, con il desiderio di non vedere più così da lontano quella serie A tanto sognata.

 

Lorenzo Pompei

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here