Premier League, Liverpool 3-1 Man City: I Reds volano a +9 sui Citizens

Il giorno è arrivato. Nello stadio più affascinante del mondo, Anfield, va in scena la partita dell'anno in Inghilterra. Il Liverpool di Jurgen Klopp, capolista...

0
98

Il giorno è arrivato. Nello stadio più affascinante del mondo, Anfield, va in scena la partita dell’anno in Inghilterra. Il Liverpool di Jurgen Klopp, capolista, ospita gli attuali campioni del Manchester City di Pep Guardiola. I Citizens non possono perdere, i Reds cercano l’allungo per chiudere il campionato.

DUE FIAMMATE REGALANO IL DOPPIO VANTAGGIO AL LIVERPOOL

Intensità. La parola chiave di questo primo tempo. Il Manchester City approccia bene la partita chiudendo il Liverpool nella propria trequarti per i primi cinque minuti. Poi al 6′ su un possibile fallo di mano di Alexander-Arnold, i Reds recuperano il pallone e sull’azione successiva trovano il vantaggio con un tiro dai 25 metri di Fabinho. Episodio che farà molto discutere in Inghilterra e non solo. I Citizens vanno vicini al pareggio verso il nono minuto: De Bruyne su calcio piazzato sorprende la difesa del Liverpool, Sterling tutto solo, di testa non riesce ad indirizzarla in porta. Cinque minuti dopo, i Reds con un’altra fiammata improvvisa trovano il raddoppio: Trent Alexander-Arnold, da regista, trova sull’altra fascia il solito Robertson, lo scozzese serve Momo Salah che di testa impatta il pallone battendo Claudio Bravo. 2-0 dopo 15 minuti. Anfield è in delirio. Il City attacca troppo timidamente, Sterling e Aguero poco lucidi nella prima parte di gara. Il Liverpool va vicino al terzo gol sul finale di tempo con un tiro di Salah sulla trequarti.

NON BASTA BERNARDO SILVA, IL LIVERPOOL VINCE 3-1

Il secondo tempo si mantiene sulla stezza lunghezza d’onda del primo. Entrambe le squadre giocano a calcio. Il Liverpool trova addirittura il 3-0 al 51: Jordan Henderson sulla destra mette in mezzo per Sadio Mane che si tuffa e batte ancora una volta l’incolpevole Bravo. Da qui in poi il Man City domina la partita. Due minuti dopo, Sterling va vicino a riaprire la partita, fondamentale l’intervento di Lovren che manda la palla sopra la traversa. Al 66′ gli uomini di Guardiola sprecano un’altra occasione con il Kun Aguero, continua la Maledizione Anfield per lui. Il Man City, però, a dieci minuti dalla fine riesce a trovare il gol: Angelino, autore di una buona partita, con un cross rasoterra serve Bernardo Silva, il portoghese batte Alisson. Il risultato, però, non cambia. Il Man City recrimina un altro possibile rigore non dato nel secondo tempo con un altro fallo di mano di Alexander-Arnold. Il Liverpool vince e vola a +9 sui rivali, a +8 su Leicester e Chelsea.

TABELLINO

LIVERPOOL – MANCHESTER CITY 3-1 (6′ Fabinho, 13′ Salah, 51′ Manè, 78′ Bernardo)

LIVERPOOL (4-3-3): Alisson; Alexander-Arnold; Lovren; van Dijk; Robertson; Wijnaldum; Henderson (dal 61′ Milner) Fabinho; Salah (dal 87′ Gomez) Firmino (dal 79′ Oxlade-Chamberlain) Manè. All.: Klopp
A disposizione: Adrian; Keita; Origi; Lallana.

MANCHESTER CITY (4-3-3): Bravo; Walker; Stones; Fernandinho; Angelino; De Bruyne; Rodri; Gundogan; Bernardo; Aguero (dal 71′ Jesus); Sterling. All.: Guardiola
A disposizione: Silva; Mahrez; Cancelo; Otamendi; Carson; Foden.

ARBITRO: Oliver

AMMONIZIONI: 65′ Rodri, 90′ Gabriel Jesus

ESPULSIONI: N/D

CORNER: 4-13

Vincenzo Grimaldi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here