Premier, poker per Sarri e Howe, Pep cala il tris

Premie League nel segno del goal: Hazard trascina i Blues con una tripletta, il City cala il tris in un tempo. Vincono anche Palace, Arsenal e Bournemouth.

0
135

Lo spettacolo della Premier League prosegue con una pioggia di goal nelle partite delle 16 dopo il big match tra Tottenham e Liverpool.

IL CHELSEA CALA IL POKER, HAZARD IL TRIS

Sarri e il Chelsea continuano a sorridere, portando il ruolino di marcia a cinque vittorie in altrettanti match giocati. La pausa nazionali non sembra aver minimamente influito sul rendimento della squadra di Stamford Bridge. I padroni di casa scendono in campo con la formazione tipo e con due soli cambi rilevanti: Pedro torna titolare in attacco al posto di Willian e Giroud si prende le chiavi dell’attacco con Morata che si accomoda in panchina. La partita inizia a ritmi bassi per la gioia degli ospiti. Il copione della giornata è presto delineato: il Chelsea prova a fare la partita, il Cardiff si difende e distrugge il gioco. Dopo un quarto d’ora di gioco arriva il colpo di scena: gli ospiti passano in vantaggio sfruttando un calcio di punizione dalla trequarti. Sponda imperiosa di Morrison per Bamba che di fisico buca la retroguardia Blues e insacca con una zampata nell’area piccola.

I Blues sono imprecisi, fanno un importante possesso palla ma le occasioni create vengono sistematicamente sprecate. In serie Kovacic, Pedro a più riprese ed infine Alonso non riescono a trovare lo spunto vincente. Eden Hazard decide di salire in cattedra, disegnare calcio e rimettere in piedi la partita e la giornata. Giroud viene usato come ariete per tenere palla e sfondare le linee serrate degli uomini di Warnock. L’attaccante francese confeziona per il folletto belga ben due assist e la partita viene ribaltata immediatamente sul 2-1. Arriva il 3-1 su rigore, guadagnato da Willian (subentrato a Pedro) e realizzato sempre da Hazard. Poi il brasiliano ex Shakhtar disegna una parabola fantastica che vale il 4-1 finale. Il Chelsea parte con il freno a mano tirato ma finisce promosso a pieni voti. Splendido modo per festeggiare il posto guadagnato nella Treccani da parte del Sarrismo.

CITY CON IL TRIS SENZA PROBLEMI CONTRO IL FULHAM 

Il Manchester City di Guardiola schianta senza tanti problemi il neopromossa Fulham. Pep opera qualche cambio nello scacchiere tattico. De Bruyne e Bravo sono ancora infortunati mentre Stones e Mendy vengono fatti accomodare in panchina a favore di Otamendi e Delph titolari. Bernardo Silva e David Silva compongono il trivote a centrocampo con Fernandinho. L’attacco è composto dal neo-papà Sane e Sterling ai lati del Kun Aguero. Bastano 120 secondi d’orologio per sbloccare il match con la marcatura di Leroy Sane a cui seguono i goal di David Silva e il sigillo definitivo di Sterling. In 47 minuti la pratica è chiusa e si può procedere con i titoli di coda con il risultato nel ghiaccio.

Embed from Getty Images

BOURNEMOUTH POKER AL LEICESTER, BENE ARSENAL E CRYSTAL PALACE

Il Bournemouth vola e sale a quota 10 punti che valgono il quinto posto in classifica e quindi una ipotetica Europa League in stile Burnley 17/18. Gli uomini di Howe raccolgono la terza vittoria in cinque partite oltre ad un pareggio e ad una sconfitta. Il mattatore di giornata è Fraser, autore di una doppietta e di un assist. Al 41esimo i padroni di casa sono già sul 3-0. Piove sul bagnato sulle Foxes che dopo l’ora di gioco perdono Wes Morgan per somma di ammonizioni e rimangono in dieci. Gli altri goal dei Cherries sono firmati da King su rigore e da Smith per il 4-0 finale prima dell’assalto finale degli ospiti. Il Leicester prova a rientrare in partita con le reti di Maddison su rigore di Albrighton nel giro di un minuto. Ma finisce 4-2 e i padroni di casa possono meritatamente festeggiare questo splendido avvio di stagione. Sorride pure il Crystal Palace che raccoglie 3 punti pesantissimi nella lotta salvezza e porta a casa anche un clean sheet. Il match viene deciso dal migliore tra le fila delle Eagles: Wilfred Zaha. Prosegue anche il periodo positivo dell’Arsenal che torna dalla trasferta di Newcastle con la vittoria e i tre punti in saccoccia. Le mercature arriva da due tra i giocatori più discussi: Xhaka e Ozil. La partita viene congelata fino al goal di Clark ma poi non succede altro.

Embed from Getty Images

RISULTATI

Bournemouth-Leicester 4-2 (19′ e 37′ Fraser, 41′ King (R), 81′ Smith, 88′ Maddison (R) (L), 89′ Albrighton (L) )

Chelsea-Cardiff 4-1 (16′ Bamba, 37′ e 44′ e 80′ (R) Hazard, 83′ Willian)

Manchester City-Fulham 3-0 (2′ Sane, 21′ D.Silva, 47′ Sterling)

Huddersfield-Crystal Palace 0-1 (38′ Zaha)

Newcastle-Arsenal 1-2 (49′ Xhaka, 58′ Ozil, 90+1′ Clark (N))

CLASSIFICA
1. Chelsea 15
2. Liverpool 15
3. Manchester City 13
4. Watford 12
5. Bournemouth 10
6. Tottenham 9
7. Arsenal 9
8. Manchester United 9
9. *Everton 6
10. Leicester 6
11. Crystal Palace 6
12. *Wolves 5
13. *Southampton 4
14. *Brighton 4
15. Fulham 4
16. Cardiff 2
17. Huddersfield 2
18. Newcastle 1
19. *Burnley 1
20. *West Ham 0
* Una gara in meno
Franco Febbo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here