Premiership scozzese: reti e spettacolo protagonisti di una pirotecnica sesta di giornata. Celtic in testa

Il Celtic vice e fa sua a vetta della classifica, mente gli Aberdeen pareggiando in casa con il Kilmarnock rallenta e retrocede al secondo posto, reti e rigori sono invece i protagonisti ad Edimburgo

0
482

Se  i maggiori campionati europei hanno offerto spettacolo, non da meno è stata la Premiership  scozzese, che nella sesta giornata non ha lesinato emozioni e gol.

Ad aprire il weekend ci pensa il derby di Glasgow tra il Partick Thistle e Rangers, match concluso con un pirotecnico 2-2. Sono gli ospiti ad aprire le danze delle marcature con Morelos al 19’. Al 50’ però il team padrone di casa pareggia grazie Spittal e rientra in gara. Trascorrono 10 minuti ed al 60esimo Erskine firma il 2-1 il per il Thistle. I Rangers non ci stanno ed al 77′ pareggiano con Dorrans, spedendo il match agli archivi, senza che nessuna delle due formazioni faccia un  deciso passo in classifica: il punto guadagnato consente al Thistle di toccare quota 2, mentre ai Rangers  11, che dalla vetta accusano dopo sole 6 giornate un distacco di ben 5 punti dal Celtic.

Tutto facile per la capolista che tra le mura amiche liquida con un pesante 4-0 il Ross County: dopo soli 13 minuti Rogic firma il momentaneo 1-0, mentre al 42’ Dembelè porta il risultato sul 2-0. Il County crolla ed il Celtic vola tanto che al 52’ Forrest realizza il 3-0, togliendosi la soddisfazione di realizzare al 74’ anche la rete del definitivo 4-0 che gli vale la doppietta personale e che consente al Celtic di toccare quota 16 punti e far sua la vetta della classifica. Complice di ciò, anche il pareggio dell’Aberdeen che tra le mura amiche impatta per 1-1 con il Kilmarnock. Il pari va bene solo alla formazione ospite che in tal modo conquista un buon punto toccando quota 2 totali. Discorso diverso per gli Aberdeen  che vanno sì a 14 punti, ma retrocedono al secondo posto con due lunghezze di svantaggio dal Celtic.

Chi  si muove è il Dundee: il team di Edimburgo  sfrutta bene il turno casalingo tanto da imporsi per 3-2 sul ST. Johnstone. Al 9’ sono i padroni di casa ad aprire le danze grazie alla rete di Smith. Gli avversari prendono le misure ed il match resta inchiodato sull’1-0 fino al 65’, quando sempre Smith firma il 2-0. La formazione ospite non ci sta ed al 75’ grazie ad un rigore trasformato da Craig torna in partita, ma tre minuti più tardi Moussa (sempre dagli 11 metri) porta sul 3-1 il Dundee. Il ST. Johnstone reagisce ed all’84’ nuovamente su calcio di rigore, il terzo del match, sempre con Craig autore della seconda doppietta della gara e la terza della giornata, accorcia nuovamente le distanze. Al triplice fischio la vittoria resta in casa del Dundee che mette in bacheca in primo successo stagionale.

Si muovono anche gli Hearts che in casa degli Hamilton riescono ad imporsi per 2-1, conquistando cosi la seconda vittoria stagionale che unita ad i due pareggi ottenuti in precedenza vola a quota 8 punti. Chiude il quadro della sesta giornata il 2-2 tra Hibernian e Motherwell. Dopo 21 minuti di gioco il team padrone di casa passa in vantaggio con un rigore trasformato da Stokes. Il team ospite non reagisce ed al 57’raddoppia sempre con Stokes, Poi il motherwell però risponde e con Moult al 64’ accorcia le distanze. La rete galvanizza il club del Lanarkshire del Nord e soprattutto l’attaccante Moult che al 74’ firma il definitivo 2-2. E’ la sua doppietta personale e la quarta della giornata, mandando cosi agli archivi una sesta di campionato scoppiettante e molto divertente.

Davide Piteo

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here