Qualificazioni Russia 2018: Francia prima nel Gruppo A, battuta la Bielorussia

Allo Stade de France, la Francia vince l'ultima gara del Gruppo A di qualificazione ai mondiali di Russia 2018 ed accede direttamente alla competizione. Battuta una Bielorussia giunta in terra francese senza alcuna velleità di qualificazione.

0
105

Allo Stade de France di Parigi va in scena l’ultimo atto delle qualificazioni mondiali per FranciaBielorussia. I padroni di casa conducono il Gruppo A a 20 punti e vogliono vincere per chiudere in bellezza al primo posto. Gli ospiti affrontano la trasferta in terra francese senza alcuna speranza di qualificarsi, ma con la volontà di evitare figuracce. Il divario tecnico tra le due rose è abissale e, sulla carta, il match dovrebbe presentarsi come a senso unico.

LA PRIMA FRAZIONE, DOMINIO FRANCESE E SUSSULTO BIELORUSSO

La gara, come da copione, parte con la Francia fissa a campeggiare nella tre quarti avversaria. Per un buon quarto d’ora, però i padroni di casa non trovano spunti significativi. Al 18′ la difesa bielorussa cincischia su un calcio d’angolo e permette a Varane di colpire liberissimo di testa. Il difensore trova sulla sua strada l’ottima risposta di Chernik. Due minuti più tardi Giroud colpisce di testa una clamorosa traversa su cross dello stesso Varane.

Dietro la Bielorussia balla parecchio e il gol sembra essere nell’aria. In effetti, al 26′ Griezmann porta in vantaggio i suoi. Pescato in area di rigore dal rasoterra di Matuidi, le Petit Diable fa secco Chernik con un preciso piatto che passa proprio tra le gambe del portiere. 6 minuti più tardi la difesa bielorussa confeziona il 2 a 0 a Giroud con un’accoppiata di errori imbarazzanti da parte del centrale Yanushkevich. Il giocatore prima regala palla a Griezmann sulla trequarti, poi, nell’estremo tentativo di rinviare, colpisce il numero 9 francese che insacca. Al 44′ la Bielorussia ha un sussulto e accorcia le distanze con Saroka, servito alla perfezione da Kovalev a centro area. La prima frazione si chiude sul 2 a 1.

LA RIPRESA: NESSUNA EMOZIONE

Il secondo tempo è piuttosto noioso. Dopo un quarto d’ora senza particolari emozioni, Deschamps prova a cambiare le carte in tavola inserendo Mbappé per Coman. Cambia poco. La Francia controlla il gioco e raramente rischia. La Bielorussia prende coraggio col passare dei minuti ma non riesce a pungere in avanti. Gli ospiti cominciano a pressare gli avversari e a presentarsi nella metà campo avversaria con frequenza. Manca loro l’ultimo spunto per trovare la rete. La difesa francese regge e chiude ogni spazio. Al 70′ Mbappé prova con un tiro a giro dal limite ma trova i guantoni di Chernik. È l’unica occasione degna di nota in tutta la ripresa. L’uscita dal campo di Griezmann per Sissoko addormenta definitivamente la gara. La Francia controlla fino al 90′ senza rischi e termina da prima il proprio girone di qualificazione. Era dal 2006 che i galletti non si qualificavano direttamente al mondiale senza passare per i playoff.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here